Ora non penserà più ai soldi, cercherà una realtà che gli piace. E so che Milano che gli piace“, sono queste le parole rilasciate ai colleghi di Sportmediaset da Ariedo Braida sulle sue sensazioni sul futuro di Zlatan Ibrahimovic.

Dopo le parole di Mino Raiola, è ritornato di moda il rebus sul futuro prossimo del campione svedese che, molto probabilmente, non vestirà la maglia del PSG la prossima stagione.

Per l’attuale ds del Barcellona, Ibrahimovic non avrebbe alcuna intenzione di scegliere in base a chi offrirà di più sul piano economico e ciò sarebbe certamente una buona notizia per il Milan che non può permettersi di competere né con i francesi, né tanto meno con le folli offerte che sarebbero giunte dalla Cina.

L’offerta del PSG per il rinnovo di contratto è di €12 mln, cifra naturalmente non sostenibile per le casse della società rossonera, ma oramai è chiaro come l’ambiente francese non sia quello in cui Ibra si è trovato meglio nell’arco della sua carriera, mentre Milano è una città molto gradita allo svedese.

Staremo a vedere come andrà a finire, sicuramente l’esito della trattativa per la cessione della maggioranza del club avrà un’influenza sul ritorno o meno di Ibrahimovic in rossonero: infatti, nuove risorse economiche e la necessità di rilanciare l’immagine del Milan possono essere buoni presupposti per la conclusione dell’operazione.

Leggi anche:

Montella in corsa per la panchina del Milan?