La partita di stasera contro la Roma sarà fondamentale per il futuro di Cristian Brocchi sulla panchina rossonera. Il presidente Berlusconi, si sa, lo vorrebbe anche per il prossimo anno, come confermato dal giornalista di Sky Sport 24, Peppe Di Stefano.

“Chi compra il Milan deve comprarsi anche i capricci di Silvio Berlusconi – le parole di Di Stefano – L’allenatore continuerà a sceglierlo lui, al netto di quale sarà la società di rifermento a nome della quale si farà questa scelta”.

Ciò potrebbe accadere anche in caso di sconfitta in coppa e non raggiungimento dell’Europa in campionato. Brocchi rappresenta il “Piano A”:

“L’idea del presidente è che, anche con una sconfitta in Coppa Italia ed una non presenza in Europa League vorrebbe comunque confermare Brocchi, è l’allenatore che ha scelto lui e lo vuole difendere fino alla fine: è il piano A e si vorrebbe non derogare il tutto ad altre scelte”.

Il “Piano B” è invece Marco Giampaolo, attuale allenatore dell’ Empoli, molto stimato dalla dirigenza:

“In ogni caso resta un piano B, invece, porta sempre a Giampaolo: ci sono stati dei contatti e c’è l’interessamento del Milan, ma al momento nulla di concreto. Ad oggi sembra che decida Berlusconi, ma c’è davvero la possibilità che Brocchi continui sulla panchina del Milan”.

LEGGI ANCHE:

Finale Coppa Italia 2016: Abate a rischio

Milan, Mancini: “Loro tifano per noi? Io farei lo stesso”