Brocchi deluso dai suoi giocatori: “I tifosi hanno ragione”. Alla conferenza post partita l’allenatore del Milan parla della sua squadra dopo il deludente incontro appena disputato.

Sono ormai pochissime le speranze per Cristian Brocchi di restare nella panchina rossonera. L’allenatore al momento è deluso dalla poca cattiveria vista in campo dai suoi giocatori e dalla mancanza di comunicazione tra di loro:

La squadra questa sera ha reagito in maniera passiva al calcio della Roma. Quando sei inferiore una sola cosa può salvarti, la voglia e la cattiveria e questa sera la squadra non l’ha avuta. Ci sono molti ragazzi che ci tengono, con le parole e con i fatti, la speranza è di arrivare con un numero più alto di giocatori alla fine con il veleno che si usa per disputare una finale. É una questione di comunicazione, bisogna lavorare insieme. Se l’attaccante non ti aiuta e il centrocampista non sale, poi vai a prendere un gol del genere. Possono fare più di questo ma devi arrivare alle partite con la testa giusta. Molti interpreti questo atteggiamento possono averlo, un buon numero di giocatori può tirare fuori questo”.

Prima della decisione definitiva sul futuro del tecnico resta però ancora l’incontro di settimana prossima con la Juventus:

Bisogna lavorare anche sull’aspetto tattico, sicuramente lo faremo. Chiederò a loro di mettere la priorità della finale di Coppa Italia, il resto deve venire dopo“.

LEGGI ANCHE:

Serie A 2015/16, Milan: Il bilancio di fine stagione
Milan-Roma 1-3, Pagelle: i Migliori e i peggiori