Il campionato del Milan si è chiuso male e Cristian Brocchi rischia la riconferma, che a questo punto si fa molto difficile.

brocchi

La Gazzetta fa un’analisi accurata della gestione di Brocchi. Cristian Brocchi si è seduto sulla panchina più calda d’Italia degli ultimi anni (ad eccezione di quella del Palermo, ma con Zamparini si entra nella categoria dei fuoriquota) con una vittoria sulla Sampdoria ma ha poi inanellato quasi esclusivamente brutti risultati: pareggi in casa con Carpi e Frosinone e sconfitte contro Verona e Roma: totale di 8 punti sui 18 a disposizione.

Molto meglio aveva fatto Mihajlovic che aveva chiuso la sua esperienza in rossonero con 13 vittorie, 10 pareggi e 9 sconfitte. Cacciato da sesto in classifica (e virtualmente in Europa) a +1 sul Sassuolo. E viene così confermata la profezia (o anatema) che il serbo ripete da anni: “Chi mi precede ha sempre fatto peggio di me. E chi mi succede, pure…”.

Nel corso del programma Serie A live, su Premium Sport, queste le parole di Brocchi durante un’intervista in merito all’ennesima sconfitta, con la Roma: “Partita negativa – ha ammesso. L’abbiamo male interpretata e non solo dal punto di vista tecnico-tattico. Non abbiamo messo in campo niente in quanto a voglia e atteggiamento”. In merito alla sostituzione al 45′ di Balotelli: “Ho bisogno di giocatori che se non riescono a fare una giocata tecnica, sopperiscano con l’atteggiamento. Ha pagato Mario ma potevano farlo altri giocatori, la colpa non è solo sua: dal punto di vista emotivo avevo bisogno di una svolta e ho messo Luiz Adriano“.

“Il mio futuro sarà ancora nel Milan? Parlerò con Galliani più avanti, adesso mi occuperò di moto, un’altra grande passione. Cosa è mancato quest’anno? Abbiamo perso molto punti con squadre sotto di noi e quando dovevamo fare il salto di qualità non l’abbiamo mai fatto. Errori anche nella gestione degli allenatori? Non lo so, sicuramente sono i giocatori che vanno in campo. La colpa è di tutti”.

LEGGI ANCHE:

Milan, Brocchi dopo Milan-Roma: “Deluso dai giocatori…”

Gazzetta, Calciomercato Milan: “A cosa serve Ibra?”