Milan Cagliari Pagelle: i migliori e i peggiori dei rossoneri

Milan-Cagliari 1-0. Ecco a voi I migliori ed i peggiori dei rossoneri, con tutte le pagelle.

Il 2017 rossonero riparte da San Siro, il Milan ospita il Cagliari nel posticipo delle 18:00, con la consapevolezza di dover uscire dal campo con i 3 punti. Passata un po’ l’euforia per l’inaspettata, ma meritata, vittoria della Super Coppa, ora bisogna tornare a fare risultati in campionato, soprattutto perché le dirette concorrenti ( Roma, Lazio, Napoli e Inter) hanno cominciato l’anno con una vittoria. I sardi, stanno vivendo un momento difficile, ma i rossoneri non ne approfittano e strappano una vittoria dell’ultimo minuto, molto, molto sofferta. In questa fredda serata meneghina, alla fine ci si deve accontentare del risultato positivo comunque raggiunto, ma andiamo a vedere i migliori e i peggiori e i voti dei singoli giocatori.

Migliori: Lapadula (7), Paletta (6,5)

Peggiori: Niang (5)

Milan: un gioco piuttosto statico, la squadra è apparsa a tratti leziosa, a tratti stanca. Poche idee e forse anche confuse. Campanello d’allarme sicuramente per il reparto d’attacco, un gol al 87′ che salva la partita ma lascia qualche spazio per alcune riflessioni in ottica mercato di gennaio.

Donnarumma: 6,5 per tutto il primo tempo il Cagliari fatica a superare la meta campo e anche nel secondo tempo non viene chiamato in causa molto spesso. Spettatore non pagante di una partita che non si può definire entusiasmante.

Abate (27′ Antonelli): 6,5 troppo bello per essere vero, e infatti esce al 27′ per infortunio,dopo una veronica e un cross in mezzo. Speriamo di rivederlo presto in campo!

Antonelli: 6 subentrato ad un, fino a quel momento, ottimo Abate, gioca una partita sicuramente positiva.

Paletta: 6,5 Una certezza senza bisogno di troppi fronzoli. La nuova proprietà deve assolutamente tener conto delle ottime prestazioni di questo ragazzone, che da inizio campionato con costanza guida la difesa rossonera.

Romagnoli: 6,5 Come Paletta è la costante del reparto difensivo. Sicuramente sta dimostrando di essere tra i migliori acquisti degli ultimi anni, valeva l’investimento senza dubbio.

De Sciglio: 6,5 tornato piuttosto in forma dalla spedizione vincente a Doha. Decisamente in grande spolvero dopo le ultime prestazioni poco convincenti.

Pasalic ( 79′ Lapadula 7): 5,5 Difficile capire le potenzialità di questo ragazzo che alterna cose ottime a partite come quelle di oggi, senza infamia e senza lode.

Locatelli: 6 prova qualche tiro dalla distanza, ed era sicuramente una soluzione da provare più volte per sbloccare questo tipo di partita, per il resto fa il suo compitino.

Bonaventura (64′ Bertolacci 6): 6 sembra leggermente sottotono, non una delle sue migliori partite, di certo ci ha abituato a prestazioni ottime ed oggi è stato poco incisivo rispetto al solito.

Niang: 5 dopo l’ultimo periodo un po’ in ombra sembra avere voglia di rivalsa, ma dopo un inizio sufficiente il suo gioco perde lucidità e rivediamo il Niang che finì non proprio al meglio l’ultima parte del 2016.

Suso: 6 doppia marcatura fissa su di lui, quindi trova meno spazio per il suo sinistro. Partita sufficiente ma ci ha abituato meglio, ci si aspetta più fantasia.

Bacca: primo tempo caratterizzato da troppi errori,poca concretezza e butta via due contropiedi. Nel secondo tempo sparisce dal gioco ma all’87’ il suo gol illumina San Siro e salva il Milan dal pareggio e la sua prestazione.

Lapadula: LA FAME E LA VOGLIA DI GIOCARE. Gianluca Lapadula merita il suo 7 solo per l’impegno e la cattiveria che mette in campo, anche quando entra solo per pochi minuti. Suo l’assist per il gol di Bacca. La dimostrazione che nel calcio la differenza spesso non la fa solo la tecnica.

Montella: 5,5 il Mister non può essere contento della prestazione del Milan e qualche responsabilità è anche sua. Forse ci vuole qualche cambiamento nel gioco che risulta spesso troppo macchinoso.