Milan-Catania 1-0, Seedorf: "L'importante è vincere, non importa come"

Conclusa con un’importante vittoria la sfida contro il Catania, il tecnico del Milan Clarence Seedorf esamina nel post partita quella che è stata la prestazione della sua squadra e lo fa attraverso i microfoni di Mediaset Premium. In un momento abbastanza delicato per il Milan, che non ha ancora raggiunto l’obiettivo stagionale, ciò che conta è il risultato anche se questo giunge non esattamente accompagnato da una buona prestazione: “Ci aspettavamo una partita difficile. Potevamo gestire meglio delle situazioni e sfruttarne altre, ma ho visto una squadra ordinata e compatta contro un Catania che non vale la classifica che ha. Non abbiamo avuto un grande controllo della gara nell’arco dei 90 minuti. Certe gare si possono vincere anche così, non sempre si può fare un calcio spettacolare”. 

Il merito principale per questi tre punti raggiunti è di Riccardo Montolivo che ha provato il tiro dalla distanza trovando il gol e regalando al Milan la vittoria: “Ha fatto una buona partita e segnato il gol, siamo contenti”.  quindi continua spiegando le scelte che lo hanno spinto a non schierare sempre titolare Montolivo chiarendo: “E’ un giocatore come gli altri. Si parla di una scelta che non c’è stata e questo vuol dire che qualcuno all’interno ha parlato: questa è una cosa che non mi piace. Certe cose non vanno dette fuori e ogni mia scelta è motivata. Non c’è nessun problema con Montolivo, con me ha sempre giocato”.

Promosso anche Balotelli” Ha giocato a tutto campo aiutando la squadra e riuscendo a sfiorare il gol. Ha preso tanti falli e molti non sono stati fischiati”. Infine una battuta sul modulo sempre utilizzato dal Professore: “Credo che questo sia quello che per il momento funziona meglio, ma non sono legato solo a questo: mi interessa l’idea di gioco. Il prossimo anno potremmo utilizzare anche altri moduli”.

Leggi anche: