Milan-Catania, analisi della prossima avversaria dei rossoneri

Milan-Catania sarà il crocevia della stagione per entrambe le squadre. Mentre il Milan cercherà di proseguire il suo filotto di vittorie, il Catania è conscio di giocarsi tanto nella sfida di San Siro. A 6 giornate dal termine del campionato, i ragazzi di Pellegrino non hanno più margine di errore e non possono permettersi altri passi falsi. Contro i rossoneri, i catanesi hanno solo un obiettivo: vincere. La squadra sicula, si trova in ultima posizione e solo con un miracolo sportivo potrebbe evitare la retrocessione.

Appena arrivato sulla panchina del Catania, Maurizio Pellegrino ha dimostrato di avere le idee chiare e con molta umiltà ha dichiarato che le possibilità di salvarsi sono poche ma la sua squadra darà il massimo partita dopo partita provandoci fino all’ultimo. L’ostacolo Milan sembra insormontabile considerato anche il momento positivo che sta vivendo la squadra rossonera, ma se davvero l’obiettivo è ancora raggiungere la salvezza, per il Catania non resta che vincere(o almeno cercare di farlo nelle ultime 6 partite) e sperare nei passi falsi delle altre pretedenti. Nel match di domenica, dovrà fare a meno di Peruzzi(squalificato) e dell’infotunato Almiron, per il resto sarà al completo e potrà contare come al solito su Bergessio e Lodi, i leader della squadra insieme a Spolli.

Dati alla mano, il Catania non batte il Milan da 25 incontri, l’ultimo successo risale al 19 Maggio del 1963 1-0 in Sicilia e, statistica ancora più importante, non hanno mai battuto i rossoneri a San Siro. Nelle ultime 8 giornate i siciliani hanno ottenuto un solo punto(1-1 con il Cagliari in casa) ed ha sempre perso nelle ultime cinque; la sfilza dei numeri negativi non finisce qui, infatti, non vince in trasferte da 22 gare e nelle ultime 6 ha realizzato un solo gol. Sembra evidente che nel prossimo match di campionato dovrà cambiare molto nella testa dei calciatori per pensare di poter tornare via da Milano con un risultato positivo. Le statistiche dicono Milan, ma il calcio non è una scienza esatta e le motivazioni del Catania potrebbero avere la meglio sulla voglia d’Europa dei rossoneri.

“Leggi anche -> Berlusconi convince il brasiliano

“Leggi anche -> Catania mai vittorioso a San Siro

“Leggi anche -> L’Atletico non si ferma più..