Quella contro la Roma sarà l’ultima partita di Cristian Abbiati: lo ha comunicato ieri ad Adriano Galliani.

Un altro totem dello spogliatoio lascia la maglia da milanista dopo 15 anni all’attivo di difesa della porta. E’ questa l’ultim’ora in casa Milan. Domani contro la Roma vivrà la sua ultima partita a San Siro con la squadra per cui ha giocato per 15 stagioni, salutando il pubblico al termine della gara. Il giocatore, pilastro della squadra, ha deciso di lasciare in un momento non proprio roseo dell’era berlusconiana, dopo tanti anni di fiorenti successi a cui ci ha abituati. Decisione questa dell’estremo difensore e non della squadra, che qualche settimana fa parlava di rinnovo.abbiati

A 39 anni, classe 1977, e dopo 15 stagioni nelle file del Milan, il giocatore ha deciso di appendere i tacchetti al chiodo. Una vita trascorsa al Milan che lo acquista dal Monza nel 1998, all’età di 21 anni. A gennaio 1999 era già portiere titolare, scavalcando il collega Sebastiano Rossi e contribuendo alla conquista del sedicesimo scudetto con Zaccheroni.

A Milanello ha annunciato la propria decisione all’ad rossonero Adriano Galliani, che negli anni gli aveva assicurato una “polizza a vita” con il Milan, guadagnata in particolare grazie a questa parata del 1999 a Perugia, su tiro di Bucchi. Da due anni è diventato il secondo portiere, prima come riserva di Diego Lopez e poi di Gigio Donnarumma.

Tra i successi condivisi da squadra e giocatore ci sono tre scudetti, una Coppa Italia, tre Supercoppe italiane, una Champions League e una Supercoppa europea. A 39 anni, con un albo d’oro di tutto rispetto, Abbiati ha detto “Basta!”.

LEGGI ANCHE:

Milan-Roma: I convocati ufficiali di Brocchi

Serie A, Milan-Roma (2015/16): Probabili Formazioni e Statistiche