La trattativa tra Fininvest e la cordata cinese (con la mediazione di Sal Galatioto) per la cessione del Milan sembra andare a gran velocità. Come riporta La Repubblica, il 10 giugno è il termine ultimo per la conclusione dell’affare, ma l’appuntamento decisivo è molto prima, il 28 aprile, quando ci sarà l’assemblea degli azionisti che dovrà approvare il bilancio (previsti circa 89 milioni di euro di passivo): in quella data si avrà il consenso o meno da parte del Presidente Berlusconi riguardo la prosecuzione della trattativa, che quindi è praticamente definita sotto tutti gli aspetti. I dubbi di Berlusconi riguardano la sua intenzione di cedere tutta la società entro un anno: il presidente vorrebbe inserire una clausola che eviti la possibile conseguenza.

Al momento la squadra lavora a Milanello per preparare la sfida di campionato contro il Carpi, mentre in via Aldo Rossi tutto è fermo: sono infatti bloccate sia le trattative di mercato che i colloqui per le future sponsorizzazioni. Per sbloccare il Milan, serve che Berlusconi prenda in fretta una decisione,il termine ultimo è tra una settimana.