Ieri è stata concessa l’esclusiva ai cinesi rappresentati da Sal Galatiolo con votazione unanime da parte di Fininvest, nonostante Silvio Berlusconi abbia ancora dei dubbi e preferirebbe vedere il club che ha guidato per più di trent’anni in mani italiane. Entrambe le parti potranno fare marcia indietro fino al 15 giugno.

Se l’affare andrà in porto ci potrebbero essere importanti novità per le giovani promesse del settore giovanile del Milan. Il Pavia di Xiao Dong Zhu, imprenditore cinese che farebbe parte della cordata cinese interessata a prendere il club rossonero, sembra che diventerà la società satellite del club rossonero: i giocatori più promettenti verranno mandati a crescere nel club pavese per poi essere pronti a giocare nei diavoli.

Secondo milannews.it, all’inizio dell’anno Zhu e Fininvest avrebbero fatto insieme un sondaggio per sapere i margini di operatività per avere la possibilità di entrare nelle trattative per comprare il club di Milanello.