Serve che  Berlusconi metta un bel po’ di soldi e al contempo mandi via quelli che non hanno la grinta giusta per indossare la maglia rossonera“, è questa la ricetta che Marcel Desailly ha proposto a chi, a margine della manifestazione benefica ”Laureus World Sport”, gli chiedeva un parere su quella che è stata una delle squadre più importanti della sua carriera.

L’ex centrocampista francese non ha manifestato tutto il suo disappunto per la situazione del Milan con queste parole:”Vedere un Milan così in difficoltà mi spiace. Spero che il prossimo anno il Milan torni in alto per il calcio italiano”.

Desailly è stato protagonista del Milan campione d’Italia e di Europa nel 1994, ma i tifosi rossoneri meno giovani se lo ricorderanno certamente per il gol realizzato nella finale di Champions League del 1994 nella quale i rossoneri batterono per 4-0 il Barcellona e si aggiudicarono la seconda edizione della nuova Coppa dei Campioni.

Tra le particolarità della carriera del francese c’è il fatto di aver vinto due volte consecutive la Champions League con due maglie differenti: infatti, prima di approdare al Milan, si era laureato campione d’Europa con il Marsiglia.

Nel palmarès di Desailly figurano anche i successi ottenuti con la maglia della nazionale francese che lo ha portato a laurearsi campione del Mondo nel 1998 e d’Europa nel 2000.

Leggi anche:

Nocerino du Donnarumma

Cinque convocati nell’Italia Under 15