Peppe Di Stefano è intervenuto a Sky Sport 24 per parlare della situazione in casa Milan, diventata ormai insostenibile dopo la brutta sconfitta contro il Verona.

“Credo sia stato l’ultimo atto di quello che è un film troppo brutto per i tifosi del Milan e della gestione Berlusconi – ha dichiarato Di Stefano – andare a focalizzarsi sui problemi della gestione Mihajlovic e Berlusconi sarebbe poco corretto oltre che ingiusto”.

La soluzione deve arrivare dallo stesso Berlusconi:

“Lui è responsabile del Milan e deve trovare la soluzione: da Mihajlovic a Brocchi non è cambiato praticamente nulla. Cessione societaria? Sono due anni che ne parliamo, il consorzio cinese è interessato ma manca il sì di Berlusconi: se non cedi una società, devi essere certo di risollevare il Milan, serve una ristrutturazione generale”.

Secondo Di Stefano tutto sarebbe nato dopo la scissione dei poteri tra Galliani e Barbara Berlusconi:

“Da quando Silvio Berlusconi ha scisso i poteri del Milan tra Barbara e Adriano, sono nate delle fratture: non sappiamo le ragioni, ma ancora oggi c’è un clima abbastanza teso”.

Questa settimana potrà essere quella decisiva per il futuro della società:

“Credo che anche questa settimana per il futuro della società possa essere decisiva, con il CdA si può pensare anche a qualcosa di importante: Berlusconi deve ancora dare l’ok per trattare con questo consorzio cinese e dare l’esclusiva, un passo importante che non è ancora arrivato”. 

LEGGI ANCHE:

Carlos Bacca e il paradosso del pesce di Einstein

Milan, Donnarumma stabilisce un nuovo record