Milan-Empoli 2-1, Mihajlovic: “Non meritavamo di vincere”

Una delle più grandi qualità che vengono riconosciute all’allenatore del Milan Mihajlovic è la sincerità e anche stasera al termine della gara contro l’Empoli vinta per 2-1 ha ammesso: “Non meritavamo i tre punti”. Non è piaciuto al neo allenatore rossonero come i suoi uomini si sono comportati sul terreno di gioco di San Siro: “Abbiamo fatto male, mi sento come se avessi perso la partita. Abbiamo fatto due gol senza creare un’occasione. Non va bene, ho visto troppa paura. I vecchi incubi. Oggi, davanti al nostro pubblico, non meritavamo di vincere”.

Quindi si è soffermato sul tandem d’attacco Bacca e Luiz Adriano che hanno fatto la differenza con due giocate da campioni: “Rispetto all’anno scorso non è cambiato nulla. Magari lo scorso anno queste partite si perdevano, perché non c’erano due attaccanti così. Dobbiamo ritrovare fiducia e autostima, perché abbiamo giocato con troppa paura”. Quindi si è soffermato sul futuro prossimo: “Per fortuna abbiamo due settimane davanti per lavorare. Era importante vincere, anche se non sono contento. Mi prendo tutte le responsabilità”.

MILAN-EMPOLI 2-1: TUTTE LE NOTIZIE