All’intervallo di questo Milan-Frosinone il punteggio è di 2-0 per i ciociari che hanno iniziato la partita con un grande atteggiamento e sono stati anche abbastanza fortunati nel proseguimento del match.

Dopo poco più di un minuto dal fischio di inizio, il Frosinone ruba palla sulla trequarti rossonera e con il destro di Paganini si porta in vantaggio, facendo sì che la contestazione dello stadio si facesse più aspra. La reazione al gol del Milan tarda ad arrivare: infatti, i ragazzi di mister Brocchi sembrano in una confusione totale, mentre gli ospiti pressano con un’energia straordinaria e acuiscono le difficoltà degli avversari in fase di impostazione.

Con il passare dei minuti i rossoneri iniziano a prendere fiducia nei loro mezzi e creano varie occasioni da gol con Bacca, Balotelli e Kucka, ma Bardi sembra Buffon e salva più volte i suoi che, nonostante la sofferenza, ci credono.

La doccia fredda arriva a due minuti dall’intervallo, quando il tedesco Kragl realizza il suo primo gol in Serie A con un calcio di punizione da circa quaranta metri che si va a insaccare nell’angolino basso alla sinistra di Donnarumma.

Alla fine del primo tempo i fischi del pubblico non sono mancati, ma il tempo per recuperare di certo non manca.