Al Meazza termina 3-3 la gara tra Milan e Frosinone, valida per la 36esima giornata di Serie A. I rossoneri di Brocchi riescono solo nei minuti di recupero a pareggiare la partita con un rigore assegnato per fallo di mano, realizzato da Menez.

Al primo minuto del match il Frosinone è già in attacco che con Paganini, lasciato troppo libero di tirare, che trova il goal da fuori area con un angolazione che beffa Donnarumma. Il Milan prova subito a scuotersi portandosi in avanti, ma è il Frosinone che si rende pericoloso con Ciofani che da buona posizione calcia fuori, di poco a lato. Gli attacchi dei rossoneri si fanno sempre più fitti, e Bacca sfiora il goal su azione da calcio d’angolo. Al 24′ è sempre il colombiano a farsi vedere dalle parti di Bardi ma viene di nuovo murato dalla difesa del Frosinone. I rossoneri provano a pareggiare i conti con Romagnoli e Balotelli, ma Bardi è miracoloso in entrambe le occasioni. Ci riprova Bacca al 39′ con un tiro da buona posizione che termina a lato. Il Milan non concretizza e così nel finale del primo tempo il Frosinone trova il raddoppio con un siluro su calcio di punizione da posizione siderale da parte di Kragl. Nella ripresa i rossoneri provano a cambiare marcia e al 47′ viene concesso rigore per tocco di mano di Russo su tiro di De Sciglio. Sul dischetto va Balotelli che però si fa ipotizzare da Bardi. Appena 3 minuti più tardi Bacca sfrutta un errore di Bardi per depositare in rete da pochi passi. Passano solo cinque minuti e il Frosinone trova il terzo goal con Dionisi che sfrutta un grave errore di Alex che sbaglia l’intervento in anticipo e lancia l’attaccanate dei canarini che davanti a Donnarumma non sbaglia. Al 75′ il Milan riaccorcia le distanze con una bella rovesciata di Antonelli appena entrato in campo. Nei minuti di recupero viene concesso un altro rigore ai rossoneri che viene trasformato da Menez che sigla il pari finale. Match spettacolare che già al primo minuto si è messo male per il Milan che vanno sotto. La razione c’è ma non basta, in una gara dove la difesa rossonera ha collezionato errori su errori. 
Brocchi non può essere affatto soddisfatto. La sua squadra ha conquistato appena 2 punti con le ultime della classe. Questo Milan deve cambiare marcia, sicuramente gli interpreti in campo hanno le maggiori colpe, ma questa società deve intervenire presto se vuole mutare questa situazione che sta prendendo una bruttissima piaga.

Leggi anche: