Milan, Galliani: “Berlusconi presidente a vita”

Nella giornata di oggi si è tenuta l’Assemblea degli Azionisti del Milan presso la sede rossonera. All’Assemblea, dove è stato approvato il bilancio della società, ha partecipato anche l’amministratore delegato del Milan Adriano Galliani che al termine di questa si è soffermato ai microfoni dei giornalisti accorsi in via Rossi per l’occasione. L’Ad rossonero ha parlato di ogni argomento fatta eccezione dell’argomento allenatore (avrebbe dovuto incontrare Seedorf ieri) e di quello riguardante il futuro del Milan, attuali temi caldi.

Si è soffermato, invece, a parlare del presidente Silvio Berlusconi, elogiandolo e augurandosi, da tifoso, che: “Rimanga presidente per altri cento anni”. Non potevano mancare i ringraziamenti: “Dobbiamo ringraziare sempre Silvio Berlusconi perché ha messo genialità, passione e molto denaro al servizio del Milan”. Prosegue poi ricordando lo stato in cui versava il Milan prima dell’avvento di Berlusconi e dei traguardi raggiunti nel corso della sua presidenza: “Berlusconi ha salvato il Milan, c’erano due istanze di fallimento e lui l’ha rilevato in tribunale. In 28 anni di presidenza ha investito somme iperboliche in questa società e ha vinto 28 trofei e numerosi secondi posti, facendo provare diverse gioie ai tifosi”.

Infine ha poi chiarito la situazione finanziaria della società. Il bilancio, che si trovava a -15,7 milioni di euro, è stato sanato dall’investimento di Fininvest che ha versato nelle casse rossonere 22 milioni. Tuttavia occorrerà tenere presente le spese che la società dovrà affrontare per acquistare Casa Milan, dove al momento si trova in affitto, e proprio a questo proposito Galliani rivela: “Abbiamo un margine di 6-9 mesi nel 2019 per acquistare, al prezzo concordato al momento del contratto, Casa Milan”.

Leggi anche-> Galliani-Seedorf, incontro saltato: Milan ancora in crisi?