Milan-Hellas Verona, Seedorf: "Voglio entusiasmo e un gioco più offensivo"

Nella conferenza stampa, tenutasi presso Milanello, il nuovo allenatore Clarence Seedorf dinnanzi ai vari giornalisti, in una veste differente da calciatore, ha affrontato le varie domande relative alla sua nuova avventura sulla panchina del Milan, non dimenticando l’importante match di San Siro contro l’Hellas Verona, in programma domani nel posticipo delle ore 20.45.

Il Professore inizia la conferenza mostrando il proprio entusiasmo e ringraziando tutti per l’accoglienza riservatagli: “Ringrazio tutti per il saluto caloroso. Sono felice di essere tornato a casa con molta voglia di fare, di lavorare, di trasmettere entusiasmo e allegria per fare al meglio questo lavoro che per noi è una fortuna. Queste sono le mie prime parole anche alla squadra”.

Il nuovo allenatore ha già le idee chiare sulla filosofia che la squadra dovrà adottare: “È giusto analizzare i problemi senza mai perdere di vista le nostre qualità. Questa squadra non ha espresso i numeri e i propri valori, può succedere, ma questo è un club prestigioso e tutti dobbiamo metterci al lavoro con entusiasmo ed ottimismo con la voglia di giocare bene, far divertire la gente. E’ più facile fare risultato giocando bene”.

Il tecnico rossonero si sofferma sull’attuale posizione di classifica del Milan: “Non è bella da guardare e quindi il focus è dedicato a ritrovare lo spirito del gruppo che c’è comunque perché è un gruppo unito. Ma cercheremo la gioia e l’allegria di giocare”. Poi fa un riferimento verso i tifosi: “Sarà importante anche l’appoggio dei tifosi, sono sicuro ci daranno l’energia che la squadra ha bisogno e sono convinto che la squadra risponderà positivamente”.

L’olandese rivela le sue sensazioni nel ricoprire questa nuova veste di allenatore: “È curioso ma mi sento molto bene, devo ringraziare per questo il Milan che mi ha riaccolto molto bene, vedere la gioia delle persone che conosco mi ha dato una carica ulteriore”. Continuando chiama in causa  Mauro Tassotti che sarà per lui un valido sostegno:  “Ci conosceremo con tutti, e poi ho Mauro Tassotti che è super importante per la Società, lo apprezzo tantissimo e stiamo già lavorando bene assieme”.

Mauro Tassotti

L’olandese comincia ad affrontare il discorso tecnico, soprattutto su quale sarà modulo che intende adottare:  “Tutti gli allenatori cercano un sistema a seconda delle caratteristiche dei giocatori. Io giocherò con il 4-2-3-1 perché vorrei sfruttare le grandi qualità che abbiamo davanti, per un gioco più offensivo. Abbiamo bisogno di tempo e di lavorare, tutto poi può cambiare ma la cosa più importante è la filosofia di gioco che svilupperemo insieme”.

Parla quindi della difesa, vero tallone d’Achille della squadra: “Ho parlato di una filosofia da costruire, sono qui da due giorni. Devo ancora conoscere bene la squadra e cercherò di farlo il prima possibile insieme a loro. Darò la mia idea, da domani inizieremo un percorso che ci permetterà di andare molto meglio”.

Risponde agli scettici, che dubitano della buona riuscita di questo progetto vista la sua assoluta inesperienza come allenatore, e in particolare alle parole di Van Basten:  “E’ giusto che ci siano diversi pareri che vanno rispettati. Su Van Basten poi dico che con lui non ho problemi, ho letto quello che ha dichiarato e non c’è nulla di particolare. Anzi spero possa venire anche lui qui di passaggio perché serve far rivivere i momenti della Storia di questo club e del calcio mondiale”.

Prosegue rivelando le motivazioni che lo hanno spinto ad anticipare  il suo arrivo al Milan: “Le situazioni arrivano naturalmente. Da tempo mi sono preparato al post calcio giocato, e questo mi ha dato una certa libertà mentale. Credo di aver lasciato un segno importante in Brasile e mi sentivo sereno di poter iniziare questa nuova avventura, anche per senso del dovere visto che è arrivata la chiamata del Milan”.

Si sofferma sui singoli, in particolare parla di Balotelli: “Mario è un ragazzo molto dolce, lo conoscevo già un po’ prima, tutti sappiamo delle sue qualità. Sono qui per aiutarlo a crescere e ho visto molta disponibilità da parte sua. Ma sarà importante la filosofia di gioco di stampo offensivo”, mentre del suo rapporto con Kakà dice:  “Ritrovo un amico, ci siamo abbracciati calorosamente, ci siamo sentiti poco prima del mio arrivo, so che posso contare su di lui come persona soprattutto. Anche in campo si è ripresentato bene, ha fatto vedere di nuovo il suo valore, crescerà ancora e sarà esempio per i compagni. I suoi valori sono importanti come quelli del Milan”.

Mario Balotelli

Sul confronto con il resto dello staff: “Spero di integrarmi con il lavoro di tutti, anche del settore giovanile con Galli e Inzaghi e di riportare in auge quei valori che hanno sempre contraddistinto questo club. Si può avere preso un virus ma è già arrivato l’antivirus”.

Sul rapporto con il Presidente Berlusconi, che lo ha voluto fortemente, e su Galliani “Lasciamo questo alla presentazione credo che le cose legate a questo le lascerei ad un’altra conferenza. Sapete tutti del mio affetto per il presidente, sono felice ed onorato di avere la sua fiducia come quella del Dott. Galliani con il quale ho un grande rapporto da più di dieci anni. Il calcio dà emozioni ed è bello riviverle con loro”.

Sedendosi sulla panchina del Diavolo, Seedorf  ha già raggiunto un primo traguardo, ovvero quello di essere il primo allenatore di colore in Serie A. E, a questo proposito, affronta il problema del razzismo:  “Il razzismo esiste dappertutto, ma il Milan sta dimostrando di essere un club innovativo e coraggioso e le azioni dimostrano di più delle parole”.

Infine fa una chiosa sul prossimo avversario l’Hellas Verona, che affronterà domenica in Campionato: “E’ una squadra da rispettare, sappiamo che hanno il grande Toni che la butta dentro. E’ un gruppo che ha grande entusiasmo, faremo le nostre valutazioni e parleremo di quello che vogliamo fare noi. Gli avversari devono sentire il peso di giocare a San Siro contro di noi”.

Leggi anche-> Milan-Hellas Verona: Precedenti. Statistiche e Episodi Storici (Video)

Leggi anche-> Milan-Hellas Verona: Probabili Formazioni e Ultime News