Milan in Vendita, Cinesi Ultimatum a Berlusconi

Milan in vendita? I cinesi hanno dato un ultimatum a Berlusconi: basta tira e molla, la cessione entro domani o mai più. A riportarlo è Il Corriere dello Sport.

La vendita del Milan sta diventando una saga. Tra thailandesi scomparsi e cinesi in attesa di eventuali comunicazioni, qualcuno inizia a spazientirsi. Stanchi da tempo sono i tifosi e ad essi si aggiunge anche la conglomerata cinese che ha fatto recapitare un ultimatum al presidente Berlusconi: se cessione deve essere questa dovrà avvenire entro domani, martedì 10 maggio, altrimenti i cinesi sono pronti a mollare tutto.

Secondo quanto riferisce Il Corriere dello Sport, l’advisor dei cinesi Sal Galatioto pare aver dato un tempo massimo a Silvio Berlusconi con data di scadenza per domani. Il presidente del Milan nei giorni scorsi aveva confessato, attraverso Facebook, di essere impegnato nella cessione del club da circa un anno, ma i risultati sono stati evidentemente scarsi.  Negli ultimi giorni il patron rossonero, appoggiato dai figli Marina, Piersilvio e Barbara, ha incontrato ad Arcore la delegazione cinese, preliminare necessario per giungere poi alla firma dell’accordo. Tutto sembrava procedere per il meglio.

A distanza di giorni però della tanto attesa firma non si è saputo nulla e ciò ha spazientito i cinesi, ancora disposti ad acquistare il Milan, ma altrettanto pronti a rinunciarvi qualora Berlusconi dovesse allungare ulteriormente l’attesa. Per tale ragione, direttamente da New York, è giunto a Fininvest un ultimatum: basta tira e molla, è ora di concludere la trattativa e i cinesi attenderanno solamente per altre 24 ore, dopodiché Berlusconi dovrà individuare altri acquirenti. Time out: prendere o lasciare?

Leggi anche: