Milan-Inter 2-2, le pagelle dei nerazzurri: Perisic decisivo

Il croato salva i nerazzurri, male Ansaldi

Le pagelle dell’Inter

Pareggio all’ultimo respiro per l’Inter, che agguanta il 2-2 nel derby grazie a Perisic. In precedenza era stato Candreva a siglare il primo pareggio nerazzurro, mentre Ansaldi e Icardi sono stati protagonisti negativi. Questi i voti della formazione di Pioli secondo la redazione di Calcionow.it:

Handanovic 6 – Spettatore per quaranta minuti, è incolpevole sui due gol di Suso. Per il resto non viene mai chiamato in causa, se non per interventi semplici. Si butta anche in area a cercare il pareggio sull’angolo che porta 2-2.

Ansaldi 5 – Parte spingendo sulla fascia, ma alla lunga perde il duello con Suso. Prima concede troppo spazio allo spagnolo sull’1-0, poi non riesce a contrastare Bacca sull’azione del 2-1. Ancora lontano parente del terzino apprezzato a Genova. (dal 65′ Nagatomo 6 – Ha il merito di riuscire a contenere Suso. In avanti non riesce a incidere).

Miranda 5,5 – Dirige bene la difesa per buona parte del match, ma il dribbling con cui viene saltato da Suso è un macigno sulla sua prestazione e sul risultato della squadra.

Medel 6,5 – Sorpresa del primo minuto, con lui in campo il Milan non vede l’area di rigore di Handanovic. Deve arrendersi solo a un infortunio muscolare. (dal 37′ Murillo 5,5 – Poco reattivo sul primo gol, quando esce tardi su Bonaventura. Per il resto troppe sbavature, pur senza errori clamorosi).

D’Ambrosio 6,5 – Dalla sua parte Niang non riesce a fare male. Nel primo tempo prova anche a proporsi dalla parte di Candreva, venendo anche ignorato in più di un’occasione. Nel complesso ripaga la fiducia di Pioli.

Kondogbia 5,5 – Qualche spunto interessante, perde troppi palloni pericolosi nella propria metà campo. E’ ingenuo in qualche circostanza, ma appare meno svogliato che con De Boer.

Joao Mario 6 – Prestazione di sostanza in mezzo al campo, dove riesce a fare da diga. In fase di proposizione costruisce ma non illumina.

Brozovic 5,5 – Nel primo tempo si fa vedere un po’ dappertutto in avanti, ma rimane inconcludente. Anche lui perde diversi contrasti.  (dal 75′ Jovetic 6 – Entra e prova a far valere la sua freschezza. Alla fine non risolve nulla, ma prova a farsi notare).

Perisic 7 – Inutile negarlo, il suo gol pesa come un macigno. Nel primo tempo è il grande pericolo per la difesa del Milan, peccando di precisione. Poi basta un tocco da due passi per elevarlo a eroe della stracittadina.

Candreva 6,5 – Nel primo tempo è impreciso sia nei cross sia nei tiri. Si riscatta con una rete strepitosa che rimette in piedi l’Inter e un paio di suggerimenti deliziosi.

Icardi 4,5 – Il derby non fa proprio per lui. Cicca almeno tre palloni invitanti in area di rigore, di cui due al limite del clamoroso. Spesso viene servito male, oggi spreca tutto ciò che gli passa a tiro.