Milan-Inter: Probabili Formazioni e Pronostico

Il derby può già essere decisivo per la qualificazione alla prossima Champions. Una vittoria dei rossoneri riaprirebbe prepotentemente il discorso.

I derby non sono mai partite comuni, possono decidere una stagione intera. Milan-Inter non mai una partita come le altre, non è mai un derby sempre uguale. Questa volta però vi è in ballo una posta davvero alta come non succedeva da anni: la qualificazione alla prossima Champions League. Il Milan deve vincere per forza, una sconfitta significherebbe dire addio alla rincorsa Champions che sarebbe pressoché impossibile ad un potenziale -11 dall’Inter. I neroazzurri invece possono affrontare più serenamente la sfida, ma vincere significa sorpasso alla Roma, distanziare la Lazio e ricacciare le ambizioni rossonere. Motivazioni dunque, che porteranno le due squadre a giocarsela a viso aperto.

Qui Milan 

Il diavolo ha assaggiato tre volte la sconfitta nell’ultimo mese, due volte con l’Arsenal e con la Juventus, ma non ha mai demeritato sino in fondo. La squadra è chiamata al risultato positivo ad ogni costo, perché senza i tre punti la rincorsa Champions si fermerebbe definitivamente. Gattuso lo sa, è un uomo derby e in queste partite farà sentire tutta la sua caratura. Il Milan farà a meno di Biglia, al suo posto Montolivo, ma per il resto sono gli 11 titolari confermati più Cutrone. Infatti sarà Patrick a guidare l’attacco rossonero e il canterano ha già dimostrato di saper far male ai cugini, così come Suso e Bonaventura. Il morale però non è quello di un mese fa e in derby può incidere.

Qui Inter 

Un mese fa le certezze erano decisamente meno e il morale era sotto terra. Un mese dopo l’Inter ha riscoperto il muro difensivo, una certezza dinanzi Handanovic che non subisce gol da un mese appunto. Il centrocampo sembra aver trovato la quadratura e Brozovic si è riscoperto giocatore con un potenziale enorme, ma una continuità ancora da dimostrare. Cos’ha in più l’Inter? Oltre la tranquillità di approccio alla sfida, ci sono un Rafinha in più nel motore e un Perisic risvegliatosi dal letargo. Un mese fa sia il brasiliano che il croato erano fuori fase per svariati motivi: il primo era in pieno recupero e rodaggio, mentre il croato palesemente fuori forma. Ora invece l’Inter sembra aver trovato condizione ed energie. Le larghe vittorie su Sampdoria ed Hellas Verona lo dimostrano. Icardi e Perisic hanno segnato 8 gol in due nelle ultime due partite. Spalletti riparte da loro in questo derby.

Probabili formazioni

Il Milan sarà quello dei titolarissimi con il 4-3-3 di Gattuso. Donnarumma tra i pali; Calabria, Bonucci, Romagnoli e Rodriguez saranno i quattro dietro; Montolivo al posto di Biglia davanti la difesa con ai lati Kessie e Bonaventura; Calhanoglu e Suso ai fianchi del canterano Cutrone. Panchina per André Silva e Kalinic.

Spalletti invece si affida agli undici che hanno fatto benissimo nell’ultimo mese con il suo 4-2-3-1. In porta ci sarà Handanovic; Cancelo a destra e D’Ambrosio a sinistra con centrali Skriniar e Miranda; i due di centrocampo sono Gagliardini e Brozovic; sulla trequarti agiranno Perisic a sinistra, Candreva a destra e Rafinha al centro dietro l’unica punta che è il capitano Maurito Icardi.

Sarà un derby equilibrato e come tale è sempre difficile capire quale squadra prevarrà sull’altra. Ma di una cosa possiamo essere certi: lo spettacolo non mancherà e con esso i gol. Dunque se si deve scommettere la probabilità che ci siano gol da ambo le parti è alta, quindi il pronostico è gol.