Milan-Inter, Ranocchia: "E' sempre bello giocare una gara come il derby"

Andrea Ranocchia, ai microfoni di Sky Sport 24, ha parlato dell’imminente derby tra Milan e Inter in programma domenica 4 maggio. Una partita diversa dalle altre, non solo per l’importanza in chiave Europa League, ma soprattutto per il predominio cittadino tanto ambito dalle due tifoserie.

Ecco come si prepara Ranocchia al derby“Mi aspetto una vittoria, come in tutti i derby ti aspetti di vincere e basta. Il ricordo più bello che ho parlando delle partite giocate contro il Milan sono chiaramente tutti quelli che abbiamo vinto, che sono parecchi, mentre il più brutto resta il primo derby perso quando sono arrivato qui. Quello è il ricordo più brutto, ci giocavamo il campionato e abbiamo perso. Il derby di Milano è storia, passione, è sempre bello giocarlo anche per l’atmosfera che si crea nella settimana che lo precede perché i tifosi lo sentono molto, ti sostengono e ti spingono”.

Ranocchia avrà il compito di marcare Balotelli, ex della sfida e pericolo numero uno per la difesa nerazzurra: “Bisognerà stare attenti. E’ un giocatore forte e ha tantissime doti tecniche e naturali. Quest’anno ha segnato tanto. Io con lui ci ho giocato in Nazionale e si è sempre comportato benissimo”.

Sul suo positivo momento di forma, Ranocchia preferisce volare basso e mantenere la sua proverbiale umiltà: “E’ positivissimo, sia dal punto di vista fisico che psicologico, tra i migliori da quando sono qui all’Inter. Ho trovato continuità e voglio continuare così fino alla fine”. 

Infine, non poteva mancare una battuta su Zanetti, ormai prossimo all’addio e al suo ultimo derby di Milano: “Siete sicuri sia l’ultimo? Se deciderà di fare il dirigente lo farà bene perché è una persona intelligente e dai grandi valori”.

TUTTO SU MILAN-INTER

Leggi anche–> Ranocchia: “Juve, no grazie”