Milan, Inzaghi sarà l’allenatore per la prossima stagione?

La panchina del Milan è sempre traballante. L’intervista di Seedorf rilasciata a Sky e non concordata con la società hanno ulteriormente aggravato una posizione, quella del tecnico rossonero, già abbastanza instabile e sebbene lui appaia tranquillo e le dichiarazioni di Galliani lo confermino alla guida dei rossoneri, si fanno sempre più insistenti le voci di un addio prematuro tra Seedorf e il Milan. Il mercato allenatori impazza e se da un lato si scommette e si cerca di individuare il tecnico pronto a sostituire l’olandese, dall’altro si cerca di capire quale sarà il futuro di quest’ultimo: rimarrà a spasso o tornerà subito ad allenare?

Riguardo il successore le ipotesi sono diverse: si va da Spalletti a Inzaghi passando per Donadoni e Montella, ma tra questi i più quotati al momento sembrano essere proprio Filippo Inzaghi e Roberto Donadoni. SuperPippo, attuale allenatore della Primavera, ha conquistato il cuore dei rossoneri, nelle vesti di allenatore, grazie al buon cammino fatto con le squadre giovanili del Milan e, insieme a Seedorf, era già candidato a sostituire Allegri in prima squadra. Inoltre Inzaghi gode della fiducia del presidente Berlusconi e dell’Ad Galliani e questo è un altro punto in suo favore. Non è da escludere, però, l’ipotesi Donadoni che, da ex rossonero, conosce bene l’ambiente Milan. Il tecnico lombardo, attualmente alla guida del Parma, gode di una buona esperienza da allenatore e, inoltre, non ha grosse richieste economiche, altro fattore da tenere in considerazione.

E Seedorf? Il Professore pare essere nel mirino del Galatasaray che, incrinati i rapporti con l’attuale tecnico Roberto Mancini, vorrebbe puntare sull’olandese. Il Milan, da parte sua, non si opporrebbe all’affare anzi, ne sarebbe sollevato visto che il contratto con Seedorf prevede un biennale a 2,5 milioni di euro a stagione.

Leggi anche-> Caos Milan, Seedorf-Galliani: è rottura?