Milan-Juventus 1-2, Mihajlovic: "Potevamo vincere"

Si è conclusa dopo 5 minuti di recupero il big-match Milan-Juve. La squadra rossonera si è dovuta arrendere in casa per 1-2 dopo essere passata in vantaggio grazie ad un colpo di testa di Alex. Vediamo quali sono state le dichiarazioni dell’allenatore dei rossoneri: Sinisa Mihaijlovic, rilasciate a Mediaset Premium.

Il Milan aveva iniziato bene passando in vantaggio al 18′ minuto con Alex (colpo di testa su assist di Balotelli), ma il ritorno della Juve non si è fatto attendere: Mandzukic la pareggia al 27′ e Pogba la risolve al 65′ con un fortunoso tiro di controbalzo angolato che si infila sorprendendo Donnarumma. Il Milan prova a pareggiare nella parte finale della partita, ma il tiro di Boateng (entrato al posto di Balotelli) finisce di poco fuori.

L’allenatore serbo si dimostra comunque ottimista ed è convinto di aver giocato alla pari contro la Juve:

“È difficile da commentare una partita che hai perso e che non meritavi di perdere. Abbiamo i nostri difetti, ma non siamo mai stati fortunati. Noi oggi ci giocavamo la faccia e l’abbiamo tenuta alta. Ho visto voglia, carattere, intensità. Abbiamo giocato alla pari della Juve e ci da fiducia per la finale di coppa Italia. Buffon ha fatto due-tre parate importanti e ha fatto la differenza. Dobbiamo continuare con questa determinazione,  è sempre stato un nostro difetto l’aspetto mentale. Se giochiamo così, dobbiamo fare bene”.

Il Milan mantiene comunque il 6° posto grazie alla sconfitta del Sassuolo, ma il bottino delle ultime gare può dirsi tutt’altro che soddisfacente per i ragazzi di Mihajilovic.

LEGGI ANCHE Milan-Juventus, da sempre storia di grandi campioni

LEGGI ANCHE Milan-Juventus 1-2: non basta il gran cuore del Diavolo