Milan-Juve 2016, Buffon: "Siamo l'alibi di chi non vince"

Gigi Buffon è sempre molto schietto quando parla della ‘sua’ Juve e non solo; in un’intervista al quotidiano torinese La Stampa ha espresso il suo pensiero su chi attacca la Vecchia Signora: “Quest’anno la Juve ha tolto a chiunque ogni alibi”.

Il portiere bianconero continua: “Quando una squadra parte con una decina di punti di handicap e ti trovi a sette gare dalla fine a +6 è molto difficile aggrapparsi a qualcosa anche se poi inventano altre cose; della squalifica di Higuain non parlo perchè non il mio compito ma posso solo dire che noi in un momento decisivo come la gara contro il Sassuolo all’andata siamo rimasti in 10 per l’espulsione di Chiellini e dopo pochi minuti c’era un rigore su Sturaro che poteva cambiare partita ma a fine gara in conferenza ognuno di noi si è preso le responsabilità della sconfitta senza dare colpa a nessun fattore esterno”.

Sullo Scudetto: “Vincere 5 scudetti consecutivi sarebbe qualcosa di gratificante; ad inizio stagione era inimmaginabile una cosa del genere dopo i tanti cambiamenti in squadra ma alla fine stiamo facendo qualcosa di straordinario”.

Sull’eliminazione dalla Champions: “Resta la delusione ma non il rimpianto: da quelli più bravi c’è solo da imparare. A volte gli errori arbitrali sono a tuo favore e altre no ma spesso le fortune dipendono da te stessi”.