MILAN-JUVENTUS (SERIE A 2016/17)- Ha parlato Vincenzo Montella in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro la prima della classe, allo stadio San Siro arriva la Juventus per un anticipo di lusso.

Parla Vincenzo Montella davanti ai giornalisti, cogliamo alcune delle parole importanti dette dal tecnico prima della sfida valevole per la nona giornata di questa Serie A 2016/17 contro la Juventus.

Con un risultato positivo sarebbe il Milan l’anti-Juve?
“Si parla di troppe cose belle, non vogliamo cascare nel tranello. Piedi per terra e sapere che se c’è questa risonanza è perché ce lo siamo meritati sul campo, ma dobbiamo affrontare la sfida con umiltà”.

La vostra arma saranno le ripartenze?
“Per fronteggiare una grande squadra come la Juve bisogna alternare ogni modo di gioco. Non c’è una strategia sicura per battere la Juve, bisogna saper fare bene tutto nei momenti giusti”.

E’ la vigilia più importante della sua carriera?
“Non credo. E’ sicuramente una partita importante, ma ho già preparato una finale di Coppa Italia e una semifinale di Europa League. Come attesa siamo lì”.

Cosa aspetta dal Milan di domani?
“Mi aspetto che si giochi con compattezza e sicurezza. Non possiamo avere priorità in queste partite, bisogna fare tutto al meglio”.

San Siro molte volte in passato è stato uno stadio pesante: domani ci sarà uno stadio pieno ed entusiasta, sarà una prova per i giovani?
“Ho sentito qualche fischio e degli applausi. Fa parte della normalità. Domani vorrei emozionarmi da allenatore del Milan per un pubblico partecipe come mi è capitato da avversario di sentire”.

Come si vive la situazione societaria così complicata?
“Noi abbiamo una proprietà con cui ci interfacciamo. E’ tutto molto semplice. Quello che accadrà ci penseremo poi”.

Cosa vorresti si dicesse del Milan al termine della partita?
“Che la squadra dimostri compattezza, coraggio e sacrificio”

LEGGI ANCHE: