Milan-Los Angeles Galaxy 2-0: Rossoneri al Terzo Posto della Guinness Cup

Si è conclusa con la conquista del terzo posto la Guinness Cup per il Milan che nella notte ha sconfitto i Los Angeles Galaxy per 2-0. La partita è stata interamente dominata dalla squadra di Allegri.

Queste le formazioni scese in campo: per il Milan Abbiati, Zaccardo, Zapata, Silvestre, Emanuelson, Poli, Nocerino, Montolivo, Balotelli, El Shaarawy, Niang a formare un 4-3-3; per il Los Angeles Galaxy Cudicini, De La Garza, Gonzalez, Leonardo, Dunivant, Franklin, Juninho, Sarvas, Donovan, Rogers e Keane a formare un 4-4-2. Nel primo tempo i rossoneri mettono in difficoltà gli avversari con un pressing che impedisce loro una lucida costruzione del gioco. Il Galaxy riesce comunque a rendersi pericoloso in un paio di occasioni ma è il Milan a passare il vantaggio: è il minuto 17 quando, dopo un bel recupero in pressing di Poli, Balotelli apre le marcature scagliando contro la porta avversaria un tiro rasoterra che batte Cudicini.

I rossoneri si rendono ancora pericolosi con El Shaarawy che va al tiro ma stavolta Cudicini non si lascia sorprendere, poi è la volta di Niang che al 40′ non sbaglia e porta il risultato sul 2-0 con una bella conclusione di sinistro dal limite dell’area. Anche il secondo tempo è a tinte rossonere: il Galaxy prova a riaprire la partita ma il Milan è bravo a non farsi sorprendere e continua a controllare il match, mentre El Shaarawy si rende ancora una volta pericoloso ma la sua conclusione viene respinta da un difensore avversario. Da segnalare, sul finale di partita, l’uscita anticipata di Balotelli per crampi.

Mbaye-niang

 Nel dopo partita Galliani ai microfoni di “Milan Channel” dichiara: “Abbiamo giocato bene, abbiamo fatto un buon torneo con un buonissimo terzo posto. La squadra ha messo in mostra un bel gioco, si è sbloccato anche Niang con un bellissimo gol. Balotelli sembrerebbe solo un crampo, nulla di pericoloso, speriamo. A me sembra che la squadra stia giocando bene al calcio. Poli bene da centrocampista e da terzino, così come sta facendo bene Emanuelson. Le squadre passate nel Play-off di Champions League sono squadre difficili, complicate. Il Milan compete con tutti a partire dalla nona giornata dello scorso campionato. Possiamo certamente competere. Niang resta con noi sicuramente. Nell’ultima telefonata il presidente del CSKA ha detto che non cede Honda, quindi così siamo rimasti. Regali ce ne sono già tanti in campo”.

Leggi anche –> Notizie Milan, Balotelli alla Guinness Champions Cup: “Finalmente si gioca!”
Leggi anche –> Guinness Cup 2013, Milan sconfitto dal Chelsea 2-0