La cessione del Milan ai cinesi sembra essere ormai cosa sicura: in questi giorni Berlusconi firmerà e la decisione definitiva dovrà essere presa entro un mese. Nel frattempo i cinesi iniziano a fare i loro conti e sembra che siano molto interessati ad avere Paolo Maldini nella direzione della squadra, pensando che possa giocare un ruolo simile a quello di Pavel Nedved per la Juventus.

Paolo Maldini, classe 1968, è entrato nelle giovanili del Milan nel 1978 e da allora non ha più abbandonato la maglia rossonera fino al suo ritiro, avvenuto nel 2009. Grande difensore, è stato anche capitano della Nazionale, fa parte della Hall of Fame del calcio italiano dal 2012. Attualmente è proprietario e direttore tecnico del Miami FC.

Domenica scorsa è stato premiato dall’Athletic Bilbao al Sant Mames proprio per la sua brillante carriera ultraventennale vissuta indossando un’unica maglia. Ora i futuri proprietari del club milanese vedono lo storico capitano rossonero come “testimonial” d’eccezione del marchio Milan in quanto la sua immagine è legata indissolubilmente alla sua ex squadra. Maldini potrà ritrovarsi nelle vesti di dirigente già dal prossimo anno, nella speranza che possa risollevare il morale e il gioco dei suoi successori sul campo.