Milan, Marani: "Dall'addio di Ibra e Thiago Silva si è aggiunto errore a errore"

L’addio di Ibra e Thiago è lo spartiacque, da quel momento si è iniziato a cambiare tanto e troppo, si è aggiunto errore ad errore“, è questo il giudizio netto che Matteo Marani, vice direttore di Sky Sport, che ha analizzato il declino del Milan.

L’analisi del giornalista è molto lucida e condivisibile: infatti, parte da una ricostruzione storica e arriva a commentare la gestione degli allenatori negli ultimi anni:”Il Milan negli ultimi 5 anni è passato dal 1° al 10° posto, e anche questa ricerca continua del salvatore della patria non serve: bisogna dare modo ad un tecnico anche di sbagliare ma dargli tempo fino a che possa costruire qualcosa“.

Effettivamente la stagione 2011/12 è stata l’ultima ad aver visto il Milan ai più alti livelli del calcio italiano e Ibrahimovic e Thiago Silva sono stati gli ultimi grandissimi giocatori ad aver vestito la gloriosa maglia rossonera, da quel momento in poi si sono susseguite sessioni di mercato condotte all’insegna del risparmio e cambi in panchina continui frutto della speranza di trovare qualcuno in grado di far rendere la squadra molto al di sopra delle loro reali possibilità.

Le parole di Marani si aggiungono alle tantissime voci di addetti ai lavori che condannano il modus operandi della società rossonera che rischia di restare a lungo lontano dai livelli che le competono.

Leggi anche:

La prima conferenza stampa di mister Brocchi