Milan-Napoli: Higuain il pericolo, Hamsik e Mertens le sorprese?

Mancano ormai tre giorni alla sfida di San Siro tra il Milan ed il Napoli di Benitez, squadra che certamente non farà da vittima sacrificale di fronte ai rossoneri pronti a rialzarsi dopo il k.o. di Genova col Genoa. I partenopei, freschi di passaggio del turno in Europa League dopo un girone condotto in maniera assolutamente tranquilla contro avversarie di medio-basso livello, sono pronti a dare filo da torcere al Milan in attesa della gara pre-natalizia contro la Juventus per la Supercoppa Italiana.

I partenopei di Benitez, in formazione assolutamente rivoluzionata nell’ultima gara del girone di Europa League contro lo Slovan Bratislava, giocheranno a San Siro con il solito 4-2-3-1, con la pesante assenza di Maggio squalificato. Assenti anche Zuniga, Michu ed Insigne per infortunio. Benitez sicuramente vorrà tornare alla vittoria dopo tre pareggi consecutivi: due partite senza gol per il Pipita, Gonzalo Higuain, il pericolo numero uno per il Milan e che già l’anno scorso fece male ai rossoneri.

Ma nel Napoli potrebbero esserci anche altri due elementi “fastidiosi” per la retroguardia di Inzaghi: Hamsik, voglioso di dimostrare il suo talento e la sua classe dopo i fischi ricevuti domenica scorsa, e Dries Mertens, appannato rispetto allo scorso anno, ma sicuramente elemento con rapidità e tecnica che sapranno essere temibili per il Milan. Allo stesso tempo, la squadra di Inzaghi dovrà sfruttare al meglio la fragilità difensiva dei partenopei. Henrique, Albiol, Koulibaly e Ghoulam non sembrano irresistibili, dunque la velocità di Menez e gli inserimenti di gente come Bonaventura, El Shaarawy e Honda possono aprire delle praterie ai rossoneri.

Leggi anche: