Milan-Napoli, Inzaghi: "Stimolante affrontare Benitez"

Pippo Inzaghi ha parlato in conferenza stampa della partita che i rossoneri si troveranno ad affrontare in occasione della 15a giornata di campionato, ovvero Milan-Napoli. La squadra allenata da SuperPippo si presenterà a San Siro davanti ai partenopei, allenati da Rafa Benitez, arrabbiati per la sconfitta subita al Marassi nella scorsa giornata e carichi e motivati a portare a casa i tre punti, ancor più importanti perché arriverebbero sconfiggendo una diretta concorrente.

Genoa-Milan ha evidenziato ancora le lacune rossonere, soprattutto sui calci piazzati. Fatto tesoro di quanto avvenuto in terra ligure, Inzaghi ha sottolineato in settimana ai propri giocatori come certe partite non possano andare perdute e come quello contro il Genoa deve essere un match isolato da non ripetere assolutamente, a maggior ragione contro il Napoli: “Domani abbiamo un banco di prova importante contro una squadra forte e dobbiamo cercare, dopo la sconfitta di Genova, di dare una risposta importante. Martedì mi sono arrabbiato perché il Milan non può perdere in partite del genere e, se non si riesce a vincere, bisogna quantomeno pareggiare. Non possiamo permetterci di perdere dei punti da calcio d’angolo”.

Chiusa la parentesi Genoa, il Milan si è concentrato in questi giorni sul Napoli che, nonostante trovi difficoltà in campionato, ha lanciato un chiaro segnale ai rossoneri con la vittoria in Europa League. La squadra di Benitez va tenuta bene sotto controllo perché possiede dei giocatori capaci di sfruttare ogni singolo errore dell’avversario e Pippo Inzaghi ne è pienamente consapevole: “Il Napoli possiede l’attacco più forte di questo campionato e cercheremo di sfruttare le nostre caratteristiche. Loro hanno dei calciatori letali, noi li conosciamo bene, e per batterli occorrerà il miglior Milan. I giocatori hanno gran voglia di riscatto e per me è stimolante affrontare un allenatore come Benitez. Vedremo un Milan all’altezza, domani può essere il momento giusto”. 

Pippo Inzaghi chiede del tempo. Il suo Milan sta attraversando un periodo di grande cambiamento e questo giustifica in parte gli errori commessi dai rossoneri sinora: “Con la rosa che possiede il Napoli potrebbe lottare per lo Scudetto e invece fa fatica, così come l’Inter. Tutti chiedono tempo e anche noi, sappiamo però che non possiamo fallire un’occasione come quella di Genova”. Quale formazione schierare in Milan-Napoli? Non ha ancora trovato risposta SuperPippo: “Abbiamo adottato spesso il 4-3-3 e il 4-3-2-1, quando deciderò chi far scendere in campo sceglierò il modulo. Ho tante soluzioni, 2 o 3 centrocampisti. Mi dispiace molto per Van Ginkel perché volevo schierarlo. Bonaventura può far tutto, è un giocatore e una persona estremamente intelligente. Passeremo per i gol di Torres e Pazzini, oltre che dei centravanti, ma starà a me capire quando sarà opportuno schierarli”. Infine dà delle informazioni sui giocatori infortunati: “Abate, Alex e De Sciglio torneranno dopo le vacanze. Sono sicuro che a ripresa del campionato li avrò a disposizione”.

TUTTE LE NOTIZIE SU MILAN-NAPOLI

Leggi anche: