Milan, Nesta: "El Shaarawy il più bel talento rossonero"

Non è il Milan del passato, quello che faceva sognare e riempiva di vittorie i propri tifosi e di trofei la bacheca rossonera, ma è una squadra in costruzione che ambisce a ritrovare lo spirito e l’identità che l’ha contraddistinta per tanto tempo. Alessandro Nesta, nell’intervista alla Gazzetta dello Sport, non si sente di bocciare totalmente i giocatori, promuove in particolare El Shaarawy e critica l’operato della società sul mercato.

“Un tempo il Milan faceva il calciomercato con 100 milioni, adesso con 5”. Ed è per questo che il livello si è abbassato, sebbene, a parere di Nesta, il Milan può contare ancora su alcuni buoni giocatori e su una difesa non disastrosa: “La difesa non è così male. Rami e Mexes sono dei buoni giocatori, Alex lo è di certo e Abate stava facendo bene”. In attacco, poi, Pippo Inzaghi può contare su un El Shaarawy che Nesta definisce: “Fortissimo, è il più bel talento che hanno”.

Nota negativa è Torres che, al momento, ha deluso tutte le aspettative pur restando un campione. Per questo Nesta chiede tempo e pazienza: “E’ un po’ arrugginito, – dice l’ex rossonero a proposito dello spagnolo – ma potrà e dovrà sbloccarsi”. Il reparto in emergenza resta dunque il centrocampo: “Il limite è in mezzo, ci sono pochi ricambi”.

Leggi anche: