Milan News, dilemma trequartista: ecco tutte le possibili opzioni

Il Milan di oggi è una squadra confermata a metà. Di titolari fissi abbiamo solo il portiere, tre quarti della difesa (ultimo dubbio, che si protrarrà per tutta la stagione, Ely/Zapata), e la coppia d’attacco. Il tutto, ovviamente, infortuni permettendo. Ma il centrocampo resta un grosso rebus: il modulo sembra definito, con tre in linea e un trequartista, non così ancora gli interpreti, soprattutto per il tassello avanzato. Proviamo a fare un rapido check della situazione aggiornata del trequartista.

BERTOLACCI – Mezz’ala dal gol facile e dalla spesa non certo irrisoria viene per fare il titolare ma per ora ha deluso e si è anche rotto. Ci vuole pazienza, d’accordo, ma il suo ruolo è quello di mezz’ala/interditore al fianco di De Jong, per essere la parte della costruzione di gioco. Può fare il trequartista? In caso di emergenza, al ragazzo non manca l’ultimo passaggio, ma deve essere l’ultima soluzione

BONAVENTURA – Il ragazzo è bravo è tuttofare, e può ricoprire ogni ruolo del centrocampo. Anche lui impantanato in questo inizio di stagione, in realtà avrà nella sua versatilità la chiave del suo successo e della sua titolarità. Può fare il trequartista? Sì, soprattutto se si intende il ruolo come il primo dei difensori, abile a portar via la palla, andare in pressing e scaricare subito sulle punte. Non deve incaponirsi nel tiro da fuori anche se l’opzione non gli manca

HONDA – Il giapponese deve ancora abituarsi del tutto al calcio italiano. E’ partito benissimo appena arrivato, poi ha iniziato ad arrancare mantenendosi generalmente sulla soglia della sufficienza. Era adorato da Inzaghi ma con Mihajlovic il feeling stenta ancora. Può fare il trequartista? Non può, deve! L’ultimo passaggio e il tiro da fuori sono le sue armi principali. Appena in condizione le deve scatenare

MENEZ – Il craque della passata stagione oggi non gioca. Vuoi un infortunio di ernia del disco che gli ha fatto saltare tutta la preparazione, vuoi che Miha non usa il falso nueve. Resta ancora da valutare. Può fare il trequartista? Ha la tecnica per farlo, e una gran visione di gioco, ma dovrebbe anche essere il collante tra i reparti, un ordine tattico che non convince il campioncino francese. Se Mihajlovic ci riesce, fa il colpaccio

SUSO – Nella trequarti è il più giovane ma anche quello che meno ha convinto sia Inzaghi che Miha. Nessuno ne discute le qualità tecniche, ma pecca ancora di individualismo e di mollezza nell’approccio alla partita. Può fare il trequartista? Ipoteticamente sì, ma bisogna ancora capire se può fare il giocatore del Milan.

Da questi 5 deve uscirne uno fisso: in attesa di Miha, ad ognuno le proprie valutazioni.