Milan-Palermo 3-2, Calabria: "Ho dato il massimo"

È iniziata al 17′ del primo tempo Milan-Palermo per Davide Calabria. Il giovane terzino è entrato a partita in corso a seguito dell’infortunio occorso a Ignazio Abate e nel corso del match ha dato il meglio di sé non facendo rimpiangere il compagno uscito. Intervistato ai microfoni di Milan Channel Calabria si è detto dispiaciuto per Abate e ha commentato il suo Milan-Palermo: “L’infortunio veloce di Ignazio, che purtroppo si è fatto male, mi ha permesso di entrare in campo e io mi sono concentrato e ho cercato di fare il massimo. Cerco di entrare in campo tranquillo, lasciando fuori l’ansia che peggiora sempre le cose. Sono soddisfatto della mia prestazione e speriamo di continuare così”.

È entrato immediatamente in partita e al 21′ ha dato il via all’azione che ha portato al gol di Bacca e dell’iniziale vantaggio rossonero: “Quando ho fatto quel cross – spiega Calabria – ho pensato che era il pallone più importante della mia vita e non potevo sbagliare, poi l’ho messa in mezzo e da lì è nato pure il gol del vantaggio. È andata bene”. Bene la sua prestazione un po’ meno quella della squadra che si è fatta rimontare per ben due volte: “Mister Mihajlovic al termine della partita ci ha detto che dobbiamo migliorare nel tenere il risultato”.

A piccoli passi il Milan sta cercando di tornare ai livelli che gli competono: “Da qualche anno la squadra non è più ai suoi livelli, – ammette Calabrianoi puntiamo a vincere anche le altre partite per arrivare nella parte alta della classifica”.

Leggi anche: