Milan, Pellegatti: "Bacca riceve troppi palloni di complicata gestione"

Bacca riceve troppo spesso palloni di complicata gestione a differenza di inizio stagione quando i compagni, pur nelle difficoltà, lo hanno spesso messo in condizione di esaltare le sue qualità di bomber purissimo, dietro solo a Higuain nella classifica cannonieri“, con queste parole Carlo Pellegatti, noto giornalista di Mediaset di spiccata fede rossonera, ha analizzato il momento dell’attaccante colombiano che non è più il cecchino che tutti abbiamo apprezzato fino a qualche partita fa.

In realtà il ragionamento di Pellegatti è più ampio e parte da una domanda:”Il Milan raccoglie 2 punti in 5 partite perché Bacca non tira in porta e quindi non segna o Bacca non tira in porta e quindi non segna perché il Milan gioca male e non lo mette in condizione di essere decisivo?” alla quale si risponde così:”Propendiamo per la seconda ipotesi perchè l’attaccante colombiano con la propria nazionale si è reso protagonista realizzando tre reti in due partite, dimostrazione chiara che il fiuto del gol non l’ha certo perso“.

Infine però non viene risparmiata un critica al bomber rossonero che, a parere del giornalista, “ci mette del suo perché, ad esempio, non sta aiutando la manovra d’attacco, con passaggi spesso imprecisi ai compagni. E’ ricordo ormai lontano l’assist a Niang in Milan-Udinese e proprio l’attaccante francese manca molto a Bacca, oggi senza punti di riferimento, come potrebbe essere Luiz Adriano, oggi poco impegnato. L’ultima rete del colombiano, infatti, è grazie a un assist del brasiliano. In questo senso l’intesa con Balotelli per le caratteristiche dei due non sembra l’ideale“.

Leggi anche:

Giusto esonerare Mihajlovic?

Tutte le insidie sulla strada al sesto posto del Milan