Si chiama Tonny Vilhena, il nuovo nome caldo per il calciomercato del Milan. Da un po’, infatti si vocifera che il centrale del Feyenoord Rotterdam, possa essere già nel mirino della squadra rossonera per la prossima sessione del calciomercato, ma la vera domanda da porsi è un’altra: perchè non scegliere Vilhena?

POCA ESPERIENZA – Nonostante la giovane età (è un classe ’95) Vilhena potrebbe risultare ancora troppo acerbo per diventare un pilastro portante della rosa del Milan, una cosa di non poco conto. Abbiamo già detto che la sua giovane età potrebbe essere un fattore decisivo, ma potrebbe esserlo sia positivo che in negativo. Guardando gli esempi di giocatori “bruciati” come lo è stato El Shaarawy per il Milan, sarebbero soldi buttati se, nel prenderlo nella sessione estiva, l’investimento non fosse ripagato appieno.

ANCORA PARAMETRO 0 – Il risparmio si sa, è sempre una cosa buona per un bilancio di una squadra come quella del Milan, che all’attivo conta 89 milioni di euro di debiti. Ebbene se ancora una volta si potesse evitare di prendere a parametro 0 sarebbe la cosa migliore, visto i risultati negli ultimi anni, almeno per il Milan.

Ebbene tenendo conto di queste piccole accortezze il piccolo Tonny Vilhena potrebbe non essere il profilo giusto per il Milan che verrà, indipendentemente dal futuro prossimo della società.