Milan resta a San Siro, Galliani: "Inter? Non possiamo litigare"

La decisione del Milan di restare a San Siro e abbandonare il progetto della costruzione del nuovo stadio in zona Portello ha fatto storcere il naso all’Inter che già sognava un Meazza tutto nerazzurro e acceso delle polemiche che Adriano Galliani, quest’oggi in Lega, ha cercato di placare: “Milan e Inter non possono litigare, non possono permettersi questo lusso”.

Non ha voluto aggiungere altro l’amministratore delegato dei rossoneri sul nuovo stadio, in quanto tale settore non è di sua competenza bensì della “collega” Barbara Berlusconi: “Il Milan resta a San Siro? Non parlo di questo, non mi compete. Io porto i giocatori dove mi dicono di portarli e – prosegue Galliani per il momento l’indirizzo resta quello di San Siro”.

Quindi sul dualismo tra Milan e Inter aggiunge: “Possediamo le stesse ambizioni, abbiamo gli stessi numeri e siamo nella stessa città. Nessuna città in Europa può vantare due squadre come Inter e Milan”. Dello stesso avviso di Adriano Galliani è anche il Dg dell’Inter Fassone: “Sposo per intero le dichiarazioni di Galliani”.

Leggi anche: