Milan-Roma 2-1, Inzaghi: “Prova d’orgoglio, ma è tardi”

Una prova d’orgoglio quella che stasera il Milan, in un Meazza deserto, ha voluto regalare ai propri tifosi. Ma mister Inzaghi è sincero quando parla dopo la vittoria sulla Roma: “La squadra è stata brava, con grande dignità nella serata dell’orgoglio. Peccato che ci siamo ritrovati troppo tardi, ma ormai dobbiamo guardare avanti”. In ogni caso non c’è tempo per i rimpianti e conviene almeno godersi questa serata di festa: “Ci godiamo questa vittoria contro una Roma molto forte. Guardare indietro non serve a nulla, pensiamo a continuare così”.

Ma lo sguardo di Inzaghi soprattutto dopo la prestigiosa vittoria va ancora alla conquista di un posto in Europa League: “Leggo che qualche società ha difficoltà, quindi ci proveremo ad ottenere il massimo. Io provo a portare la cultura del lavoro, non pensavo di avere la bacchetta magica considerando anche le difficoltà degli altri allenatori negli ultimi anni, ed i tifosi evidentemente apprezzano che metto tutto me stesso”.

MILAN-ROMA 2-1: GLI HIGHLIGHTS