Milan-Roma, Inzaghi: “Giochiamo per l’orgoglio”

Intervenuto alla vigilia dell’ennesima sfida difficile della stagione, il tecnico rossonero Pippo Inzaghi affronta il tema Roma con la consapevolezza di aver raccolto pochi frutti in questa stagione. Nel girone di andata il Milan giocò bene contro i giallorossi, strappando un pareggio che ben faceva sperare il tecnico rossonero. Oggi il Milan è bloccato in una fase di stallo che ne ha compromesso la corsa ad un posto per l’Europa League. La voglia di fare bene c’era tutta ad inizio stagione, ma adesso: “Rimangono quattro partite per finire a testa alta . E con dignità. Sarà importante mettere in campo lo stesso spirito voeto a Napoli. Mi rendo conto che non è facile trovare motivazioni, ma in settimana ho visto i ragazzi desiderosi di far bene”.

Mancano quattro partite al termine della stagione e Inzaghi è desideroso di ottenere il massimo da queste ultime battaglie: “Da qui a fine anno vorrei ottenere un buon calcio. Anche perché tecnicamente valiamo molto e meriteremmo senz’altro più della classifica attuale. Per quanto mi riguarda, ho ancora un anno e un mese di contratto e fino all’ultimo giorno, se non mi verrà detto altro, darò tutto me stesso”. Chiusura con replica all’ex compagno Gattuso, il quale lo definì stanco qualche giorno fa: “Non sono affatto stanco, io faccio un lavoro bellissimo. Stanco è chi sta a casa“.

Leggi anche: