Milan-Sampdoria 2015-16, Mihajlovic ritrova i suoi ex giocatori

Milan-Sampdoria sarà la sfida tra due compagini che stanno vivendo un momento parallelamente simile: da un lato, i rossoneri necessitano di riacquistare fiducia – dopo la sconfitta allo Juventus Stadium – e ridimensionare i punti di differenza dalle prime della classe; dall’altro, i blucerchiati devono riappropriarsi della propria identità, dopo l’esonero di Walter Zenga e l’arrivo di Montella.

Ma, se pur in secondo piano, Mihajlovic ritroverà i suoi ex giocatori. Gli stessi,  escluse eccezioni dovute agli innesti dell’ultima estate, con cui la stagione scorsa ha svolto un lavoro eccellente, posizionandosi settimo in classifica e qualificandosi per il preliminare di Europa League, conclusosi in maniera negativa dal suo successore in panchina.

Sulla panchina della Doria, il tecnico serbo ha ottenuto diversi successi importanti, tra cui la vittoria contro la Roma e quella sull’Inter. Contro il Milan ha racimolato due pareggi, 1-1 quello registrato a San Siro. Senza esagerare, si può ben dire che la panchina blucerchiata abbia reso Mihajlovic uno dei più grandi tecnici della massima serie italiana, consacrandolo tra i più richiesti del mercato estivo.

L’avvio di campionato, se pur non del tutto negativo, non è stato però digerito dai piani alti societari, rendendolo sempre più in bilico ed avvicinandolo ad un possibile esonero più volte nel corso delle ultime settimane. Sabato sera siederà ancora sulla panchina rossonera: che sia proprio la Sampdoria la vittima sacrificale da cui ripartire per convincere una volta per tutte il presidente Berlusconi?

TUTTE LE NOTIZIE SU MILAN-SAMPDORIA

Leggi anche: