Milan, Seedorf: “Solo Berlusconi può decidere di mandarmi via”

E’ apparso abbastanza nervoso nel corso della conferenza stampa di presentazione di Milan-Livorno il tecnico Clarence Seedorf sulle ultime notizie di mercato che lo vorrebbero lontano dalla panchina rossonera. A domanda precisa ha così risposto: “Sinchèùé non ricevo una chiamata dal presidente che ha cambiato idea ho questa sicurezza”, risposta certa e sicura che poi è stata così approfondita: “Non posso continuare a rispondere a ciò che scrivete e dite. Io ho una linea diretta con la società”.

Ma il discorso, nonostante la voglia dell’olandese di parlare della partita che è fondamentale per conquistare un posto in Europa League, non si è discostato dal tema nel corso della conferenza tanto che subito dopo ha dovuto ribadire: “Non posso parlare per la società. Se avete domande sulla società fatele al signor Galliani che è qui. La mia posizione personale non ha nessuna importanza visto che domani abbiamo una partita importante”.

Subito dopo però Seedorf e Galliani si sono finalmente incontrati e pranzato insieme. Così dopo giorni di indiscrezioni e di gelo profondo c’è stato il tanto atteso incontro. Nulla è trapelato, ma il fatto che si sia seduti insieme allo stesso tavolo ha voluto significare che la società crede ancora nel tecnico che ha sostituito Allegri.

Leggi anche — > Mazzarri e Seedorf: Panchina a rischio?

Leggi anche — > Galliani-Seedorf, incontro saltato: Milan ancora in crisi?