Milan-Spezia, Tassotti: "Partita importante, non faremo esperimenti"

Milan-Spezia, partita valida per gli ottavi di Tim Cup, sarà la prima partita dei rossoneri senza Massimiliano Allegri, ma soprattutto sarà la prima partita, e quasi certamente l’ultima, da allenatore di Mauro Tassotti. Il neo-tecnico rossonero, quindi, ha tenuto oggi la conferenza stampa di presentazione del match.

Tassotti parla subito della partita, affatto semplice, dove sarà importante vincere e qualificarsi soprattutto per aumentare le speranze rossonere di ritrovarsi, nella prossima stagione, in uno degli scenari europei: “Domani è una partita molto importante, sembra la strada meno impervia per rimanere in Europa. Domani giocheremo senza troppi esperimenti. È un momento difficile, ma i giocatori devono capire che è una partita stra-importante. Dobbiamo sfruttare l’occasione di giocare in casa contro lo Spezia”.

Parla poi dello Spezia che, seppure militi in Serie B, non è un avversario da sottovalutare: “Lo Spezia ha giocatori importanti, di categoria e un ottimo allenatore. Avranno tanti tifosi al loro seguito e magari i nostri supporter saranno arrabbiati. Dovremo portare l’ambiente dalla nostra”.

Non poteva mancare la domanda sull’esonero di Allegri e su come questa notizia sia stata accolta a Milanello: “Gli esoneri sono molto brutti da digerire, l’ambiente era tutto molto triste. Alla fine paga l’allenatore ma anche noi dello staff siamo responsabili. Ormai è tardi, abbiamo avuto diverse occasioni per rimediare. L’esonero è stato inevitabile”.

Quindi passa a parlare di Seedorf, primo candidato alla panchina rossonera e persona che Tassotti conosce molto bene:  Non so nulla su Seedorf. Ci sono stati grandissimi giocatori che hanno allenato pochi anni rendendosene conto di non essere fatti per quel ruolo. Di certo a Seedorf le competenze non mancano per fare bene, ha una grande personalità. Lui conosce l’ambiente quanto me, se vorrà conoscere la situazione dei calciatori sarò ben felice di riportargli tutto quanto”.

Parla poi dei ragazzi e di quello che dovrà essere il loro atteggiamento nelle prossime partite: Devono capire il momento attuale. Bisogna lottare con il coltello tra i denti. Non possiamo essere superficiali come a Sassuolo, prendere 4 gol così non è ammissibile”.

Milan 2013

Infine dà qualche informazione sulla formazione che domani scenderà in campoNon possiamo stravolgere nulla, le scelte saranno fatte in base all’importanza della gara. Domani giocherà Abbiati. In difesa faremo delle scelte e Rami ha buone possibilità di giocare, metteremo Honda in condizione di giocare nel suo ruolo. Recuperiamo Birsa e anche Abate, lui e De Sciglio assieme non li abbiamo mai avuti. Sono importanti”.

Conclude parlando del suo futuro che però di fronte al Milan mette in secondo piano: Ho un contratto con il Milan fino a giugno e resterò a disposizione del Milan e a giugno faremo una chiacchierata con la Società. Tutto questo non è importante, la cosa più importante è la gara di domani”. 

Leggi anche-> Milan-Spezia: oltre 6.000 spezzini a San Siro

Leggi anche-> Milan-Spezia: gli spezzini divisi nel tifo

Leggi anche-> Milan-Spezia: info sui biglietti