Milan tra Cerci e Campbell: si lavora all'esterno d'attacco

La cessione di Robinho in prestito al Santos potrebbe infiammare il mercato del Milan per quello che riguarda la tanta agognata ricerca di un esterno d’attacco. I nomi sul taccuino di Galliani sono sempre loro: Alessio Cerci e Joel Campbell. Ma andiamo con ordine: Alessio Cerci, obiettivo ormai dichiarato del Milan, è l’uomo che Inzaghi vorrebbe a tutti i costi nella sua rosa. Rapido, tecnico e abilissimo nell’uno contro uno Cerci può giocare anche come seconda punta come nell’ultima stagione nel Torino, fornendo sempre ottime prestazioni. Sarebbe l’uomo ideale per far fare il salto di qualità al reparto offensivo dei rossoneri creando, potenzialmente, un tridente d’attacco di tutto rispetto con Mario Balotelli e Stephan El Shaarawy.

L’ostacol, però, per arrivare al giocatore cresciuto nelle giovanili della Roma, è il prezzo del cartellino. Cairo chiede 20 milioni di euro e il Milan, nonostante la cessione di Robinho, non è in grado di sostenere tale spesa. Inoltre nelle ultime ore sono tornate a farsi sotto per il giocatore sia la società del Monaco, che ha messo sul piatto 18 milioni di euro, che l’Atletico Madrid disposto a trattare sulla base di 15 milioni più bonus. La trattativa si preannuncia tutt’altro che semplice e Adriano Galliani dovrà dare libero sfogo a tutta la sua bravura ed esperienza per strappare Cerci alla concorrenza.

L’alternativa al giocatore granata è l’attaccante dell’Arsenal Joel Campbell. Lo scoglio da superare in questo caso si chiama Arsène Wenger. Esploso definitivamente nell’ultimo mondiale brasiliano dove con la sua nazionale ha sorpreso tutti raggiungendo i quarti di finali del torneo, il talento costaricano si era già contraddistinto nell’ultima stagione in prestito all’Olympiacos disputando sempre ottime partite. Il Milan aveva proposto ai Ganners il prestito con diritto di riscatto per il giocatore riuscendo anche a strappare il “si” del giocatore, ma a quel punto è intervenuto il manager dell’Arsenal che ha espressamente dichiarato di non voler cedere il suo gioiello e di volerlo valorizzare nel suo club. Si prospetta un agosto rovente in casa Milan e la caccia all’esterno d’attacco è soltanto all’inizio.

Leggi anche: