Milan venduto ai Cinesi: Berlusconi dà il via libera

C’è il via libera del presidente Silvio Berlusconi per la cessione del Milan ai cinesi.

Prosegue e si arricchisce di una importante novità la trattativa relativa alla cessione del Milan ai cinesi. Il presidente Berlusconi, dopo essersi accertato della solidità del gruppo di investitori cinese, ha dato il via libera a proseguire tale trattativa e dunque a breve il Milan potrebbe essere venduto alla cordata asiatica.

Non c’è ancora stato un confronto diretto tra Silvio Berlusconi e i cinesi, ma è bastato verificare la solidità finanziaria della cordata per dare il via libera a trattare. Ignoti ancora nomi e cognomi dei componenti del gruppo cinese, l’impressione (quasi certezza) è che dietro ci siano diverse società, pubbliche e private, e qualcuna di esse è quotata in borsa. Convinto dalle ricchezze del gruppo di investitori, si tratteranno i dettagli.

Berlusconi e i vertici Fininvest incaricati della cessione vaglieranno altri aspetti, quali nuovi dettagli economici, progetto tecnico (valutando ogni dettaglio, dall’allenatore ai giocatori) e stabilire la governance (con Berlusconi che dovrebbe rimanere presidente onorario). Insomma, tutto procede per il verso giusto: ancora un po’ di pazienza e il Milan verrà venduto ai cinesi, intanto occorrerà concentrarsi sul calciomercato perché con la nuova società dovrebbe nascere anche un nuovo Milan, un Milan maggiormente competitivo in campionato, almeno per la prossima stagione.

Leggi anche: