Milan venduto ai Cinesi: Cessione del 100% a fine luglio?

VOTA QUESTA NOTIZIA

Sembra esserci una nuova offerta nello slittamento dell’accordo preliminare tra il Milan e i cinesi. Il gruppo asiatico rappresentato da Galatioto vorrebbe entro fine luglio la cessione del 100% del club.

La cessione del Milan ai cinesi non è saltata, c’è stato un semplice slittamento della firma dell’accordo preliminare a fine luglio e ciò per un rilancio dell’offerta del gruppo di Pechino rappresentato da Sal Galatioto. Secondo quanto si apprende dalle ultime notizie riportate dal Corriere della Sera, infatti, pare che i cinesi siano intenzionati ad acquistare subito l’intero pacchetto azionario del Milan e ciò avrebbe quindi portato allo slittamento dell’accordo preliminare che, a questo punto, dovrebbe essere firmato a fine luglio. Non più tardi perché le vicende societarie hanno una ripercussione nel mercato e rimandare ulteriormente la firma ridurrebbe notevolmente i tempi e le possibilità di rinforzare la rosa rossonera per l’inizio del campionato di Serie A 2016-17, ormai dietro l’angolo.

Sino a pochi giorni fa Fininvest e il gruppo cinese avevano trovato una intesa che prevedeva l’immediata cessione dell’80% del Milan con il restante 20% che sarebbe finito in mano alla cordata asiatica solamente nel giro di 2-3 anni con graduale uscita di Berlusconi dalla dirigenza. Accordo che non sembra più convincere i cinesi che stanno spingendo affinché la cessione possa essere definitiva già a fine luglio. Il gruppo rappresentato da Sal Galatioto vuole acquistare l’intero pacchetto azionario (100%) in un’unica soluzione per evitare di dover affrontare in futuro dei problemi legati alla “doppia società”.

Leggi anche: