Mondiali 2014, Balotelli: “Ho la coscienza a posto”

Il giorno dopo l’eliminazione dell’Italia dal Mondiale, parla il grande imputato Mario Balotelli. Tutti si aspettavano grandi cosse da Super Mario, ma dopo il gol riservato all’Inghilterra nella partita d’esordio si è perso non riuscendo a ritrovarsi e a spingere l’Italia oltre il primo turno: “Ci tenevo fortemente a questo mondiale e sono triste arrabbiato deluso con me stesso. Si magari potevo fare gol con la Costa Rica avete ragione. Ma poi? Poi qual è il problema?”, così l’attaccante del Milan si sfoga attraverso Instagram.

E non finisce qui perché Balotelli non vuole essere l’unico responsabile della brutta figura dell’Italia e spiega: “La colpa non la faccio scaricare a me solo questa volta perché Mario Balotelli ha dato tutto per la Nazionale e non ha sbagliato niente a livello caratteriale. Quindi cercate un’altra scusa perché Mario Balotelli ha la coscienza a posto ed è pronto ad andare avanti più forte di prima e con la testa alta”.

Quindi la conclusione che si rifà alle grida razziste che in queste ultime 24 ore gli sono state rivolte contro: “Fiero di aver dato tutto per il Suo paese. O forse, come dite voi, non sono Italiano. Gli africani non scaricherebbero mai un loro fratello. Mai. In questo noi negri, come ci chiamate voi, siamo anni luce avanti. Vergogna non è chi può sbagliare un gol o correre di meno o di più. Vergognose sono queste cose. Italiani veri! Vero?”.

Leggi anche — > Italia-Uruguay 0-1, Balotelli litiga con la squadra all’intervallo

Leggi anche — > Prandelli contro Balotelli: “Ho sbagliato a dargli fiducia”