Mondiali 2014, Calciatori: i migliori e i peggiori

Il Mondiale si è concluso, la Germania ha conquistato il titolo, alcuni calciatori si sono messi ben in mostra e sono entrati a far parte dei migliori giocatori al mondo, altri non sono riusciti a sfruttare questa importante vetrina, risultando tra i peggiori calciatori del pianeta. CalcioNow.it ha voluto stilare una classifica sui calciatori Top & Flop di questo Mondiale conclusosi domenica 13 luglio.

Tra i top la redazione di CalcioNow.it schiera in porta l’olandese Tim Krul, sebbene non sia stata la prima scelta di Van Gaal, si è fatto trovare pronto quando il suo Ct lo ha chiamato in causa, neutralizzando i rigori della Costa Rica e conducendo la propria squadra in semifinale. Professionalità e impegno vanno sempre premiati. In difesa spazio a Cristian Zapata che con il Milan nella scorsa stagione non ha certo brillato, ma con la sua Nazionale, la Colombia, ha ritrovato un certo splendore; Thiago Silva, pilastro della difesa verdeoro, senza di lui il Brasile incassa sette gol e dice addio alla finale, gli perdoniamo il fallo su Robben durante la finalina che ha regalato il penalty agli olandesi: anche i grandi sbagliano; Mats Hummels, la Germania si è mostrata una macchina da guerra e lui ha contribuito con gol e buone prestazioni a rendere il sogno possibile.

A centrocampo spazio ai due olandesi Nigel De Jong, vero pilastro come testimoniato dal compagno Sneijder, e Arjen Robben, gran lavoratore, all’argentino Javier Mascherano che ha disputato un ottimo Mondiale sia dal punto di vista tecnico che caratteriale, combattente mai domo, e Thomas Muller, centrocampista offensivo della Germania partito benissimo con una tripletta e che non ha deluso nel corso della competizione. In attacco mettiamo Neymar vero trascinatore del Brasile, dopo il suo infortunio il Brasile non è riuscito più a percorrere la retta via; Miroslav Klose che è riuscito a superare Ronaldo diventando il giocatore che più a segnato nella storia dei Mondiali; James Rodriguez che con i suoi sei gol ha fatto sognare la Colombia.

Tra i flop la redazione di CalcioNow.it schiera in porta Iker Casillas, dal portiere campione d’Europa e campione del Mondo in carica non ci si aspettavano di certo le prestazioni mostrate in campo in Brasile! In difesa c’è Gabriel Paletta, l’Italia aveva forse riposto troppe aspettative in lui e il difensore ha decisamente deluso; Sergio Ramos, doveva essere il colosso degli spagnoli, ma alla fine anche lui, come gli altri suoi connazionali, non ha risposto bene in campo; Fabio Coentrao, portoghese sfortunato: debutto eccessivamente amaro con la sconfitta per 4-0 ad opera della Germania e l’infortunio che gli ha negato di proseguire il suo Mondiale.

A centrocampo ecco Thiago Motta, centrocampista dell’Italia mai all’altezza della situazione, Sulley Muntari e Kevin Prince Boateng, cacciati via dal Ct Appiah per via del loro comportamento poco consono a dei nazionali, e Steven Gerrard, capitano dell’Inghilterra che ha deluso ogni aspettativa, risultando poco convincente e incisivo più in negativo che in positivo. L’attacco flop è sicuramente composto da Luis Alberto Suarez, il suo morso ai danni di Chiellini ha mostrato il peggio del giocatore sicuramente non all’altezza di una competizione come il Mondiale, Mario Balotelli, scaricato persino dal suo Ct, sebbene non si possono attribuire tutte a lui le colpe della disfatta italiana, e Fred che non è riuscito a colmare l’assenza di Neymar.

TUTTO SUI MONDIALI IN BRASILE

Leggi anche -> Mondiali 2014: le tre peggiori Nazionali