Mondiali 2014: per Suarez squalifica di nove giornate

La sentenza era attesa nella giornata di oggi ed è arrivata. Stangata per Luis Suarez, protagonista del vergognoso morso rifiliato a Giorgio Chiellini durante Italia-Uruguay. L’attaccante del Liverpool dovrà scontare una squalifica di ben nove giornate, e dunque il suo Mondiale in Brasile finisce qui. Dopo l’attuazione della prova tv, Suarez dovrà stare anche lontano dai campi di calcio durante le partite ufficiali per ben quattro mesi. Inoltre, il giocatore dovrà pagare una multa pari a centomila franchi svizzeri. Una giusta punizione per un gesto immondo che non è stato sanzionato a dovere durante la sfida contro gli azzurri. La partita che ha segnato l’eliminazione dal Mondiale per la nazionale italiana è stata condizionata dall’arbitro, e adesso fa ancora più male sapere che il gesto di Suarez andava effettivamente punito.

Per la terza volta nella sua carriera Suarez ha dimostrato di non saper tenere i nervi a freno. Dopo essere salito agli onori della cronaca per il morso ad Ivanovic che gli costò ben 10 giornate di squalifica, l’attaccante uruguagio ci è ricascato. Per quest’ultimo episodio si parlava addirittura di 24 giornate di stop, ma la Fifa ha deciso di essere più clemente.

Leggi anche –> Nazionale italiana atterrata a Roma, nessun tifoso ad attenderla

Leggi anche –> Muntari e Boateng cacciati dal ritiro del Ghana