Morte Padre Srna: Storia di una Famiglia in fuga

VOTA QUESTA NOTIZIA

La morte del padre di Srna rende triste questa giornata degli europei: scopriamo la storia particolare di una famiglia perennemente in fuga, quella del capitano croato.

Darijo Srna è un calciatore affermato ed è il simbolo della propria nazionale, la Croazia. Un’intera carriera allo Shakhtar Donetsk, dove ha vinto molto, e una vita da capitano della selezione croata, insomma, nulla di meglio, o quasi. Eppure, la storia di questo giocatore, e della sua famiglia, è simile alla trama di un film drammatico. Uzeir Srna è morto oggi, a pochi minuti di distanza dall’esordio in questo europeo del figlio. È morto a 78 anni, dopo una vita difficile, sempre in bilico, sempre sotto assedio, come quando nel 1941, a soli tre anni, riesce a sfuggire a un attacco dei serbi contro la comunità musulmana bosniaca, di cui faceva parte, così come sua madre, che in questo blitz perde la vita.

Uzeir riesce a scappare insieme al padre e al fratello maggiore, ma si smarrisce durante la fuga e verrà ritrovato molto tempo dopo dalla sua famiglia, con la quale si trasferisce a Sarajevo, nella capitale jugoslava, il posto giusto per ricominciare. Qui Uzeir Srna diventa portiere negli anni 70′, si sposa, e nel 1982 nasce Darijo, in un città al confine con la Croazia, Metkovic. Il piccolo Srna mostra interesse verso il mondo del calcio ed entra nelle giovanili dell’Hayduk, anche se la religione musulmana crea alcuni problemi. Poi, la carriera che tutti conosciamo, allo Shakhtar Donetsk in Ucraina da protagonista, e nella Croazia con la fascia da capitano al braccio.

Srna è diventato un calciatore affermato, ma non ha dimenticato da dove viene, da quella miseria, da quella povertà, dalla tenacia di suo padre e dalle mille fughe di una famiglia sempre costretta a ricominciare da capo. Così, Darijo ha reso meno dura la vita di suo padre e ha spesso mandato del denaro alla famiglia, oltre ad aver dimostrato grande umanità dopo aver recentemente dedicato un gol a suo fratello, affetto da disabilità. Suo padre Uzeir è venuto a mancare proprio oggi dopo una lunga malattia, ma si è spento solo dopo la fine dell’ennesima gara di esordio del figlio in una manifestazione importante, quasi come a voler chiudere un cerchio iniziato tanti anni fa grazie alla sua caparbietà e alla forza d’animo, che ora Darijo Srna porterà sempre con sè.

DRAMMA PER SRNA, MUORE SUO PADRE DOPO TURCHIA-CROZIA