Moviola Frosinone-Roma, Rigore non concesso ai Ciociari

VOTA QUESTA NOTIZIA

La Roma vince in trasferta 2-0 al “Matusa” di Frosinone, raggiungendo quota 7 punti in classifica e lasciando ancora all’asciutto la squadra di Stellone.

I ciociari, però, possono recriminare per un fallo di mano molto dubbio del terzino sinistro giallorosso Digne in area di rigore, che aumenta il volume del corpo alzando in maniera poco congrua le braccia. Sicuramente involontario il gesto, visto che i diversi replay aiutano a comprendere come sia un movimento fatto per proteggere il viso da un’eventuale impatto col pallone.

Secondo quanto stabilito dal regolamento e quanto riferito dal presidente dell’AIA Nicchi, non sarebbe stato uno scandalo fischiare il tiro dagli 11 metri, ma l’arbitro addizionale Tagliavento era vicinissimo all’azione e ha preferito lasciar proseguire.

Nulla da dire invece sull’ammonizione inflitta ad Aleandro Rosi, uno degli ex del match, per un “tuffo” all’interno dei 16 metri, in seguito a un presunto contatto con il tedesco Rudiger, incolpevole nella situazione.

CLICCA QUI PER VEDERE I GOL DI FROSINONE-ROMA