Moviola Gazzetta dello Sport: disastro Valeri in Milan-Udinese 2-0

Domenica positiva per il Milan, non per l’Udinese e da cancellare per l‘arbitro Valeri. I rossoneri tornano alla vittoria nel match contro gli uomini di Stramaccioni, ma ad essere protagonista è sicuramente l’arbitro di Roma che, con le sue decisioni, ha condizionato la partita. La Gazzetta dell Sport, nella sua moviola, parla di giornata storta, in realtà è un vero e proprio disastro.

Milan-Udinese si apre bene. Giusta la decisione di Valeri di lasciar proseguire il gioco quando Menez, toccato da Herteaux, cade. L’intervento del bianconero è corretto, nessun rigore da assegnare dunque ai padroni di casa. La situazione precipita quando Rami, su evoluzione di calcio d’angolo, riesce a indirizzare il pallone in porta. La sfera entra quasi completamente prima che Karnezis la spinga fuori, gol o non gol? C’è uno spicchio della sfera ancora fuori, la tecnologia avrebbe potuto dare una grossa mano a Valeri che, sul momento, lo annulla tra le polemiche dei milanisti.

Nel secondo tempo l’Udinese recrimina, giustamente, un rigore per atterramento di Badu da parte di Armero. L’arbitro lascia proseguire e qualche minuto più tardi ne assegna uno, dubbio, al Milan. In realtà il rigore ci sarebbe anche se non fosse che Honda si era sistemato la sfera con il braccio e, dunque, aveva commesso fallo prima lui di Domizzi. Valeri e gli assistenti vedono solo quest’ultimo e oltre ad assegnare il penalty al Milan, espelle Domizzi reo di aver interrotto una chiara occasione da gol. Giusto il secondo giallo a Essien. Milan-Udinese si conclude sul 2-0, ma che domenica per l‘arbitro Valeri!

Leggi anche: